Cerca

La via di fuga

Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, il retroscena sul "terzo scenario". Diabolici: come possono fregare Salvini

24 Agosto 2019

8
Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, il retroscena sul "terzo scenario". Diabolici: come possono fregare Salvini

Inciucio Pd-M5s o ritorno di fiamma M5s-Lega? C'è "un terzo scenario", a margine della trattativa molto difficile che ha visto Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti discutere a cena a casa del grillino Spadafora venerdì sera. Sempre tenendo ben presente che l'orizzonte fissato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella è quello dell'accordo politico "di legislatura" o voto anticipato come unica alternativa, secondo il Corriere della Sera il tira e molla tra 5 Stelle e dem può avere anche una lettura differente: quello della "via di fuga". Vale a dire dare vita a "un governo con l'unico scopo di approvare una legge elettorale proporzionale e sbarrare la strada ai pieni poteri di Salvini".




Un piano diabolico, sottolinea il Corsera, che otterrebbe un risultato: "Consentirebbe a entrambi di darsi appuntamento dopo il voto". Quando grazie al sistema elettorale stesso sarebbe ben più semplice ipotizzare una alleanza in Parlamento tra 5 Stelle e Pd. In quel caso, i due partiti si metterebbero nuovamente al tavolo, "e stavolta - conclude sibillino il Corriere - per fare sul serio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 19gig50

    24 Agosto 2019 - 18:06

    Ma non possono fregare gli italiani che andranno a casa loro a prenderli per un orecchio e tanti calci nel culo a quei farabutti.

    Report

    Rispondi

  • Italia_Libera

    24 Agosto 2019 - 17:05

    ..Comunisti! Per fregare Salvini,fregano gli italiani................

    Report

    Rispondi

  • resistere sempre

    24 Agosto 2019 - 17:05

    Fare politica comporta a volte scegliere il " meno peggio " . Calato nella realtà attuale significa : o le due forze in parlamento PD e M5S e altri fanno un Governo per fare 4 o 5 cose avendo a cuore le sorti del Paese ( no unità d'Italia ) oppure "Elezioni subito" e consegnare al CDX i destini del Paese con Salvini premier, Berlusconi al Quirinale e passaggio a Repubblica Presidenziale..auguri.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media