Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Massimo Giletti a L'aria che tira: "La felpa che spiega il trionfo di Matteo Salvini"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Matteo Salvini mi ha portato una sua felpa di San Pellegrino di Norcia, lui si sporca le mani". Massimo Giletti, ospite di Myrta Merlino a L'aria che tira su La7 rivela un aneddoto sulla sua intervista al leader della Lega che dà bene l'idea dell'approccio di Salvini con la gente. "Da un punto di vista mediatico, delle elezioni regionali in Umbria del premier Giuseppe Conte rimane il palleggio. Ma chi c'era vicino a lui? Un grande imprenditore, Brunello Cuccinelli. Il sistema di sinistra sta vicino al sistema degli imprenditori di un certo tipo". Leggi anche: Regionali Umbria, Matteo Salvini e la foto a Bastardo: Mentana spiega la vittoria del leghista Il Partito democratico, chiede quindi il conduttore di Non è l'arena, "come pensa di tornare sul territorio, con Cuccinelli o andando alla sagra della carota?". Perché Salvini, conclude Giletti, invece, "si sporca, va alla sagra, nel paesino di duecento anime". Anche Enrico Mentana, qualche giorno fa, aveva spiegato così il successo di Salvini alle regionali: "Si è fatto l'Umbria palmo a palmo, comune per comune. Per me la sua vittoria si spiega con una foto: Bastardo". Poi aveva aggiunto: "Va in quel comune, si mette la felpa Bastardo e si fa scattare una foto. Un paese da 2mila anime. Quella foto vale 2mila voti. Punto". 

Dai blog