Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

M5s, il dato in Calabria: non li votano neanche quelli con il reddito di cittadinanza

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

In Calabria il Movimento 5 Stelle ha rimediato un'umiliazione difficile da cancellare. Alle Europee 2019 aveva portato a casa 290mila voti, mentre alle Regionali ne ha dilapidati addirittura 190mila. Una disfatta in piena regola, resa ancora più grave dal fatto che i grillini sono rimasti fuori dal consiglio, non avendo superato lo sbarramento dell'8%. Come se non bastasse, il dato che fa più male è quello legato al reddito di cittadinanza: ci sono circa 174mila calabresi che beneficiano della tessera gialla e della pensione annessa, ma appena 50mila hanno votato per il M5s. Per approfondire leggi anche: M5s se la prende con Feltri e Mediaset La misura contro la povertà che è stato il cavallo di battaglia dei grillini stavolta non ha pagato in termini elettorali, perché neanche un calabrese su tre in possesso della tessera gialla li ha votati. Già tra le Politiche 2018 (43,4%) e le Europee 2019 (26,7%) c'era stato un calo netto, ma per le Regionali (6,3%) il tracollo è stato a dir poco clamoroso. Dopo il voto in Calabria e in Emilia Romagna è più facile capire perché Luigi Di Maio si sia dimesso proprio nella settimana delle elezioni, scappando dalle proprie responsabilità.

Dai blog