Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Claudio Borghi, l'Italia cede sul Mes? "Accordo schifoso, il M5s chieda la testa di Gualtieri"

  • a
  • a
  • a

L’Italia sta per cedere all’Unione europea ed è vicina all’accordo sul Mes. Claudio Borghi stenta a crederci ed è pronto a far saltare la tregua tra governo e partiti di opposizione: “Vanno avanti e noi zitti a subire. Siamo stati collaborativi e responsabili fino all’ultimo secondo, adesso basta”. Secondo fonti europee citate da milanofinanza.it, in vista dell’Eurogruppo di domani, a Roma avrebbero trovato un accordo con gli altri Paesi dell’Unione sul prestito senza condizione. In base alla bozza, la linea sarà messa a disposizione nei prossimi 12 mesi con rimborsi fra 5 e 10 anni. “Mes con Eccl e tutto l’armamentario di tutte le catene più schifose - commenta Borghi - già presentato come un accordo e un successo. E ancora nessuno del Movimento 5 Stelle chiede ufficialmente la testa del ministro Gualtieri se non smentisce riga per riga”. 

 

 

Dai blog