Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Un intruso a Studio Aperto: è l'inno di Forza Italia

In un servizio sugli asili un carillon suona una melodia simile a quella che ricorda il mai domo spirito del '94

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Servizio su neonati e adozioni, immagini di un nido, tenore strappalacrime. Ma, aspettate un attimo, che cos'è la musichetta? E sì, è proprio l'inno di Forza Italia, suonato da un carillon, ma riconoscibilissimo, sempre lui. O quantomeno ci assomiglia tantissimo. C'è qualcosa di strano: cosa ci fa l'inno del primo e mai dimenticato partito di Silvio Berlusconi in un servizio di Studio Aperto? La risposta più facile: è un caso, una somiglianza. Ma già si sbizzarriscono gli appassionati di dietrologia: è una strategia politica. Il Cavaliere, che dell'inno è anche il paroliere, prepara il campo in vista della ricandidatura con un complesso messaggio subliminale: il ritorno alle origini (la fine del Pdl), la vita e la speranza (i bambini) e la tradizione (per l'appunto, l'inno). O forse è semplice nostalgia per il mai domo "spirito del '94...". L'inno di Forza Italia a Studio Aperto Guarda il video su LiberoTV

Dai blog