Cerca
Logo
Cerca
+

Gasparri contro Sansa, rissa a La7: "Si è guadagnato una querela"

  • a
  • a
  • a

Durissimo battibecco televisivo tra Maurizio Gasparri e Ferruccio Sansa a L'aria che tira, il talk show politico condotto in estate da Francesco Magnani.

Nella puntata di giovedì 11 luglio si è tanto discusso del caso di Giovanni Toti, il governatore della Liguria che è ancora ai domiciliari dopo l'inchiesta sulla presunta corruzione dell'ex forzista. Nello studio di La7, Maurizio Gasparri ha spiegato ai telespettatori lo state dell'arte della giustizia italiana. "Sono molto allarmato dal fatto che gli assassini del maresciallo Cercello, un carabiniere accoltellato da due americani. Prima l'ergastolo, poi 25 anni, ora hanno avuto 11 anni e hanno fatto la domanda per la semi-libertà. In base alla legge vigente evidentemente - ha commentato il capogruppo di Forza Italia al Senato -. Siamo troppo lassisti".

Il ragionamento di Gasparri viene però interrotto da Sansa. Il forzista, infastidito dalle provocazioni del consigliere regionale ligure di opposizione, ha ricordato una vicenda che lo ha riguardato in prima persona: "Lei ha avuto una archiviazione della sua inchiesta. Auguriamo a Toti lo stesso destino che è toccato a lei". Immediata la replica dell'ex giornalista: "Si è guadagnato una querela in diretta" A quel punto ha preso la parola il conduttore che, con tantissima fatica, ha cercato di riportare la calma in studio.

 

Quando la situazione sembrava essere tornata alla normalità, Sansa ha ripreso ad attaccare Gasparri. "Io credo che sia un atteggiamento che usano i mafiosi. Lei non è degno di rappresentare la Repubblica". "Se mi dà del mafioso viene querelato lei", ha risposto subito il forzista. Caos in studio.

 

L'aria che tira: lo scontro tra Maurizio Gasparri e Ferruccio Sansa

 


 

Dai blog