Cerca

Si riparte dagli eroi

Atalanta in Champions, Gasperini non cambia nulla a parte lo stadio: si giocherà a San Siro

12 Luglio 2019

0
Atalanta in Champions, Gasperini non cambia nulla a parte lo stadio: si giocherà a San Siro

«La stagione più importante dell' Atalanta», così come l' aveva definita il patron Percassi, avrà come palcoscenico in Champions il glorioso Meazza. Dopo l' ok dell' Inter, ieri è arrivato anche il via libera del Milan, alla richiesta del club bergamasco di giocare le partite interne della vecchia Coppa dei Campioni a San Siro. Mentre la società nerazzurra aveva dato subito l' approvazione l' 8 luglio, il club di Scaroni era indeciso nel fornire la propria disponibilità. La motivazione principale era la resistenza dei tifosi rossoneri che l' anno prossimo non vedranno il Milan giocare alcuna coppa europea. Alla fine è arrivata la risposta più logica non solo per l' Atalanta, ma per l' intero movimento calcistico italiano.
Certo è che per arrivare nella migliore condizione alle gare internazionali, diventa cruciale svolgere al meglio il ritiro estivo, che è partito proprio ieri con il ritrovo al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia. «Squadra che vince non si cambia» è questo lo slogan dell' Atalanta e della famiglia Percassi, che come promesso ha deciso di trattenere tutti i big che sono stati protagonisti della gloriosa cavalcata al quarto posto in campionato. Confermatissimo il Papu Gomez, leader e trascinatore della squadra nella passata stagione con 7 gol e 11 assist, che ieri alle 12.30 erà già presente al raduno al centro sportivo di Zingonia. Con lui c' erano anche Sportiello, Rossi, Toloi, Palomino, Djimsiti, Ibanez, Varnier, Masiello, Valzania, Pessina, Gosens, Reca e Barrow, Cornelius (che il club sta cercando di vendere al Parma) e più i giovani Okoli, Colley e Kulusevski (che andrà in prestito al Parma).
Mancavano i reduci delle Nazionali che si aggregheranno alla squadra in un secondo momento. Zapata è atteso il 24 (blindatissimo sul mercato), Pasalic (a cui è stato rinnovato il prestito per un altro anno), Ilicic, e il nuovo acquisto Muriel arriveranno il 14. Tra gli italiani, Mancini - la cui trattativa con la Roma è ad un punto fermo -, e Gollini sono attesi nei prossimi giorni. Si riparte, ovviamente, anche da mister Gasperini, che è arrivato a Zingonia con l' inseparabile preparatore atletico danese Bangsbo. I giocatori hanno svolto i classici test atletici nel pomeriggio e la prima seduta a porte aperte. Dopo cena sono partiti in direzione Castione della Presolana, dove alloggeranno al Grand Hotel fino al 25.
La preparazione vera e propria parte oggi a Clusone. Gli allenamenti si svolgeranno allo Stadio Comunale (850 posti a sedere, spazio per circa 2100 spettatori), con doppia seduta giornaliera: alle 9:30 e alle 17, la prima a porte chiuse mentre la seconda aperta al pubblico. La prima amichevole è in programma il 14 luglio contro la Rappresentativa Città di Clusone (alle 17). Il 20 luglio ci sarà la seconda partita, nel consueto Trofeo Fra.Mar. contro il Brusaporto (alle 17).
Stesso orario per la gara del 21 luglio contro il Renate. L' ultimo test a Clusone sarà il 23 luglio contro la Pergolettese (ancora da confermare).
Poi ci saranno le tre amichevoli inglesi. Il 27 luglio in Galles l' avversario è lo Swansea (alle 16 italiane). Il 30 luglio, l' Atalanta sfiderà il Norwich (alle 20.30 italiane). Si chiude il 2 agosto contro il Leicester (alle 20.30 italiane). Tutto in preparazione di una stagione da Champions.

di Maria Chiara Rossi

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Migranti, il premier Conte in Senato: "Accordo di Malta non risolutivo"

Tafida, la grande sfida del Gaslini: ricoverata a Genova la bimba affetta da lesione cerebrale
L'aria che tira, Luigi Di Maio travolto da Carlo Calenda: "Show ridicolo, dimissioni immediate"
Eutanasia, i radicali "cercano malati terminali" per lo spot. La rabbia di Pro Vita & Famiglia

media