Cerca

La "sentenza"

Fmi: Abbiamo sbagliato sulle politiche di austerità, hanno portato recessione

Le scuse (tardive) del Fondo monetario internazionale: "Abbiamo sbagliato le stime sugli effetti negativi". Monti ko, mentre il Cav ci aveva visto lungo

Christine Lagarde

Christine Lagarde

Sorry, we were wrong. Scusateci, ci siamo sbagliati. La firma in calce è quella del Fmi, il più autorevole organo economico mondiale. Arrivano le scuse, ma tanto il conto lo contiuermo a pagare noi. Di cosa si scusa, il Fondo Monterario Internazionale? Delle politiche economiche di austerità che, in collaborazione con la Bce e le autorità continentali, sono state imposte ai Paesi in crisi (tra cui ovviamente l'Italia). La signora Christine Lagarde, in un report dello scorso 11 gennaio che "casualmente" è passato sotto traccia, ammette che il Fmi ha completamente sbagliato le sue previsioni. Poi ha parlato il capo economista dell'organo, Olivier Blanchard: "Abbiamo sbagliato le stime sugli effetti negativi delle politiche di rigore chieste agli Stati con i conti pubblici non a posto; le politiche di rigore che abbiamo chiesto hanno prodotto la più grave crisi recessiva che si ricordi. E ora dobbiamo rimediare".

Promossi e bocciati - Intanto, in Italia, abbiamo appena chiuso (o meglio, quasi chiuso) la funesta parentesi del governo tecnico: dodici mesi di tasse e di austerità. Arrivano le scuse del Fmi, ma i balzelli e la povertà non ce la toglie più nessuno. Ci si può togliere solo una piccola soddisfazione. Le parole del Fondo, infatti, risultano come una sonora bocciatura (l'ennesima) per il Professor Mario Monti e per il suo piano di sole lacrime e solo sangue: dopo la scomunica di Bankitalia, della stampa (ex) amica e soprattutto di tutti gli indicatori economici, il Tecnico viene rigettato anche dal Fmi. E, parimenti, la presa di posizione del Fondo monetario promuove Silvio Berlusconi, che da mesi sostiene che le politiche di austerità di Monti abbiano condannato il Paese a un'oscura recessione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tanyaes

    19 Settembre 2014 - 11:11

    e mò te ne accorgi stupida saccente?

    Report

    Rispondi

  • Ely Bon

    27 Febbraio 2014 - 20:08

    Non mi interessa cosa dicono gli organismi internazionali, non ne imbroccano una. Ciò che mi interessa e che non dando ascolto a Berlusconi ci hanno impoveriti. Noi italiani ci pentiremo di avere permesso che si distruggesse l'unico politico che ci avrebbe salvata dalla situazione penosa della politica, della magistratura, dall'amministrazione pubblica, del sistema marcio della comunicazione. Al posto suo io me ne andrei per sempre lasciandoci nella melma. Non meritiamo di essere salvati.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    23 Gennaio 2013 - 12:12

    Ergo, Monti non ha salvato il paese. Quindi la discesa dello SPREAD non è dovuta alle politiche "sbagliate" del governo. Allora questo tristissimo cialtrone perchè è ancora libero di andarsene in giro a contar boiate? Ma soprattutto, visto che è tanto bravo, perchè non ci racconta come uscire dal cesso in cui ci ha scaraventato?

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    21 Gennaio 2013 - 15:03

    E guarda caso aveva proprio ragione Berlusconi. Hanno cercato di deriderlo solo perchè non si inchinava come Monti. Avevamo un Premier che osava controbattere l'Europa con ragione e lo hanno fatto dimettere. Questa è la verifica di quanto poco capiscano Monti-Casini-Napolitano con la sua sinistra di economia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog