Cerca

Tensioni con Gerusalemme

Berlino ci ricasca con gli ebrei:
"La circoncisione è un reato"

Il tribunale di Colonia: "Insulto all'integrità fisica". La comunità israelita insorge

"E' una sentenza gravissima e senza precedenti". Protestano anche gli islamici

 

"La circoncisione di un bambino decisa dai genitori per fede religiosa è una lesione corporale e costituisce quindi un reato passibile di condanna penale. Questa la sentenza sorprendente del tribunale di Colonia che ha scatenato le proteste degli ebrei e musulmani che vivono in Germania. Il giudice tedesco ha stabilito che «il corpo di un bambino viene modificato in modo duraturo e irreversibile con la circoncisione». Inoltre viene pregiudicata la scelta libera e consapevole dell’appartenenza religiosa del singolo individuo. Per cui «il diritto del minore all’integrità fisica deve prevalere sul diritto dei genitori» in materia di educazione e libertà religiosa", spiega Enzo Piergianni su Libero in edicola oggi. Berlino ci ricasca con gli ebrei e stabilisce che "la circoncisione è un reato". Secondo il tribunale di Colonia è un insulto all'integrità fisica. Per la comunità israelita è una sentenza gravissima e senza precedenti. E protestano anche gli islamici.

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, giovedì 28 giugno

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    28 Giugno 2012 - 10:10

    ...la circoncisione altro non e' che l'asportazione chirurgica del prepuzio del pene,operazione effettuata su bambini in tenerissima eta',da un punto di vista religioso,per gli Ebrei sancisce il patto con Abramo.il tema,come tutti quelli collegati in alcun modo a pratiche religiose,e' complesso e controverso:senza lanciarmi in paragoni arditi,anche l'infibulazione,ovvero l'ablazione chirurgica del clitoride,avviene per un distorto senso pseudo religioso.Ed e' considerata generalmente un reato in occidente.A mio avviso,nulla vieterebbe ai genitori Ebrei di crescere i propri figli nell'osservanza della loro religione,ed eventualmente rimandare ad una libera scelta degli stessi la decisione di farsi circoncidere o meno al compimento della maggiore eta'.Un compromesso comunque andrebbe trovato

    Report

    Rispondi

blog