Cerca

vizio di famiglia

Il padre del presunto boia di Foley a processo per attacchi ad ambasciate Usa

Il padre del presunto boia di Foley a processo per attacchi ad ambasciate Usa

Buon sangue non mente. Il padre di Abdel-Majed Abdel Bary, il presunto killer di James Foley, è detenuto in un carcere di massima sicurezza a New York in attesa di essere processato per gli attentati terroristici del 1998 contro ambasciate statunitensi in Kenya e Tanzania. Adel Abdel Bary, genitore del 23enne rapper londinese fuggito in Siria per unirsi ai combattenti di Isis, è stato infatti estradato dalla Gran Bretagna verso gli Stati Uniti nel 2012, insieme all'imam Abu Hamza al-Masri, condannato quest'anno da un'altra sentenza di un tribunale di New York. Ora deve rispondere dell'accusa di omicidio assieme ad altri due coimputati estradati da Libia e Regno Unito.

Il precedente - Come riporta The Independent, l'avvocato di Manhattan Preet Bahrara ha dichiarato che Adel Abdel Bary e i suoi due coimputati erano, nel momento in cui sono stati estradati negli Usa, "al centro nevralgico delle azioni terroristiche di Al-Qaeda". Le impronte digitali del padre del presunto killer di James Foley sarebbero state rintracciate sul luogo da cui era stato inviato un fax di minacce rivolte alle ambasciate americane poi colpite dagli attentati terroristici del 1998. Adel Abdel Bary, nato in Egitto nel 1960, ha ricevuto asilo dalla Gran Bretagna sin dal 1993. L'estradizione dall'altra sponda dell'Atlantico, però, è arrivata solo quattordici anni dopo quegli attacchi. Ed ora dopo di lui tocca al figlio essere in cima alla lista dei più ricercati del mondo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    28 Agosto 2014 - 11:11

    Ogni volta che vedo la faccia da topo di fogna di questo sporcaccione di un arabo mi viene voglia di spaccargliela in due.

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    28 Agosto 2014 - 10:10

    L'occidente si sta autodistruggendo, fra vent'anni la civiltà occidentale non esisterà più !!!

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    27 Agosto 2014 - 20:08

    Se la Cia e simili riusciranno a mettere le mani su questo sporco figlio di puttana spero non lo condannino a morte. Auspico un ignominioso ergastolo ai lavori forzati con botte, torture e umiliazioni quotidiane per tutto il resto della sua merdosa esistenza.

    Report

    Rispondi

  • zanzaratigre

    zanzaratigre

    27 Agosto 2014 - 16:04

    Questo la dice lunga sulla concessione dell'asilo politico. L'Italia e l'Europa dovrebbero spalancare gli occhi e finirla con questo becero buonismo che ci sta distruggendo. Continuano a farsi la guerra? Ci dispiace, ma non possiamo permettere che la scatenino anche da noi. Chi è causa del proprio male pianga sé stesso!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog