Cerca

Litigano per il figlio disabile

Staccare la spina o salvarlo?

Litigano per il figlio disabile
Un padre, una madre e in mezzo a loro il piccolo bambino, disabile. I genitori del piccolo di appena un anno, gravemente malato e disabile dalla nascita, si scontrano all'Alta corte di Londra: lasciarlo vivere attaccato a una macchina o staccare la spina? Da un lato ci sono la madre e i medici, che vorrebbero staccare la spina, dall’altro vi è invece il papà del bimbo, deciso a lasciare accese le macchine che tengono in vita Baby RB, come è chiamato nei documenti legali. Ora i giudici sono chiamati a deliberare quale delle due parti “abbia ragione”. Baby RB ha forti dolori, non può respirare da solo, deve essere sottoposto a continue aspirazioni di fluido dai polmoni, ed è attaccato a un respiratore artificiale dalla nascita. È nato con la sindrome miastenica congenita, una malattia neuromuscolare dalla quale non c'è speranza di guarigione. Di questa rara malattia ne soffrono solo 300 persone in tutto il Regno Unito. L'avvocato della madre ha detto che la sua cliente vede ogni giorno il dolore del figlio e ha deciso che metter fine alla sofferenza di suoi figlio è la cosa più importante. Tuttavia, il piccolo non ha danni cerebrali e gli avvocati del padre (i due sono separati) affermano che Baby Rb può riconoscere i genitori e usa i giocattoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog