Cerca

Obama è pro Islam per il 52% dei repubblicani

Il sondaggio sulla rivista Newsweek: per il campione intervistato il presidente vuole imporre l'Islam nel mondo

Obama è pro Islam per il 52% dei repubblicani
Sarà per la sua posizione liberale sulla costruzione della Mecca nelle prossimità di Ground Zero o sarà per la sua politica estera decisamente meno aggressiva di quella del suo predecessore George W. Bush; sarà forse sulle origini keniane del padre (dove comunque i mussulmani sono una minoranza). Tuttavia, secondo un nuovo sondaggio a cura del Princeton Survey Research Associates International, per un Repubblicano su due il presidente americano Barack Obama "condivide l'obiettivo dei fondamentalisti musulmani di imporre la legge islamica in tutto il mondo".

Il sondaggio – Diffuso dalla rivista Newsweek, il testinaggio mira a fare luce su come gli elettori americani considerino i rapporti tra il titolare della Casa Bianca e la religione di Maometto.
E i risultati sono eclatanti, anche perché raccolti tra l’elettorato repubblicano: il 14% degli elettori repubblicani si dice sicuro che Obama sia vicino a queste istanze estremiste. Per il 38% di questo stesso campione, invece, tutto ciò è probabilmente vero. Solo il 33% ritiene che questi sospetti sono probabilmente falsi e appena il 7% è certo che sono fantasie. Il rimanente 8% non ha capito la domanda, o non ha voluto rispondere.

La tolleranza di Obama nei confronti dell’islamismo (sempre più mal gradita) è certificata anche da un’altra domanda. Ad esempio, secondo il 59% dei repubblicani, Obama "favorisce gli interessi dei musulmani rispetto a quelli delle altre minoranze presenti negli Usa”. A tal proposito, solo il 34% degli elettori del partito di John McCain crede che il presidente abbia trattato la questione dell'Islam “generalmente in modo equo".
Sicuramente dati di parte all’interno della fazione avversa. Tuttavia anche diversi elettori indipendenti potrebbero nutrire le stesse perplessità. A tal proposito, il discorso di domani sera sul ritiro delle truppe americane dall’Iraq potrebbe far aumentare il numero di chi ritiene troppo morbida la linea del Presidente statunitense.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco53

    11 Febbraio 2015 - 14:02

    L'ho sempre detto e scritto: Obama è il più grande pericolo del dopoguerra. Lui è dietro il terrorismo islamico. E' di famiglia islamica da sempre. E' parte del progetto del califfato. E' un fiancheggiatore del terrorismo. Qualcuno lo fermi, come fermarono Kennedy!

    Report

    Rispondi

  • marco53

    11 Febbraio 2015 - 14:02

    Menomale che se cominciano ad accorgere anche gli americani. Mai più un presidente islamico nel più grande e potente Paese del mondo. Sarebbe la fine dell'umanità.

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    03 Settembre 2010 - 14:02

    Obama più che pro islam E' PROPRIO UN ISLAMICO FATTO E CRESCIUTO! Lo dimostra la sua storia personale. Padre islamico e famiglia parentale islamica anche oggi giorno. Il patrigno, secondo marito della madre era un indonesiano islamico pure lui. Obama ha frequentato scuola islamica e moschea in Indonesia. Negli USA ha frequentato associazioni islamiche estremiste e sicuramente ha avuto fondi islamici per essere portato alla Presidenza. L'unica cosa che meraviglia è come gli americani siano stati così stupidi da eleggere un islamico a Presidente USA con un nome per di più simile a quello di Osama che ha massacrato migliaia d'innocenti americani l'11 settembre 2001. Adesso iniziano ad avere dei dubbi ma ancora non hanno capito la vera portata del pericolo che si sono portati in casa come il famoso Cavallo di Troia.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    01 Settembre 2010 - 00:12

    ....Sono i...profeti italiani che l'hanno osannato anzitempo,come loro abitudine,come con lo stesso Blair.Hanno una certezza assoluta disarmante,avendo in esclusiva la verità. A breve però,risultano sfortunati,perchè non ne intivano mai una di giusta;che fare...,fa parte integrante della loro storia.Dopo anni,dimenticando tutto,con il contr'ordine compagni,cominciano a dileggiare,sempre in ritardo...ritardo....ritardo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog