Cerca

situazione critica

Disoccupazione giovanile, è record
Un ragazzo su tre è senza lavoro
mai così male dal 1992

Crisi, economia in recessione, e pressione fiscale alle stelle non aiutano le aziende che non assumono. E così i ragazzi restano senza un'occupazione. Per l'Istat è allarme rosso

Un dato impietoso. I giovani tra i 15 e i 24 anni non riescono a trovare un lavoro. E la politica del governo Monti non li ha aiutati
Disoccupazione giovanile, è record
Un ragazzo su tre è senza lavoro
mai così male dal 1992

Tempi duri per i giovani. La disoccupazione per loro è a livelli record. Un brutto primato quello della disoccupazione giovanile che apre male il 2013. l tasso di disoccupati tra i 15 e i 24 anni, secondo l'istat, a novembre è pari al 37,1%, si tratta del record assoluto, ai massimi livelli dal 1992. A novembre il tasso di disoccupazione giovanile segna un più 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente e un più 5,0 punti nel confronto tendenziale. Invece il tasso di disoccupazione a novembre resta stabile all'11,1%, lo stesso livello di ottobre e quindi ancora ai massimi da gennaio 2004. A novembre 2012 sono 641 mila i ragazzi che cercano un'occupazione e rappresentano il 10,6% della popolazione nella stessa fascia d'età. In Italia la situazione è grave. Il Paese ha circa 2,9 milioni di disoccuopati. Troppi. Il governo Monti non ha fatto nulla per rilanciare lo sviluppo e incentivare l'occupazione. Sono ormai tanti gli uomini che restano a casa. Infatti il tasso d'occupazione maschile a novembre scende al 66,3%, si tratta del livello più basso dal 1992. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    02 Aprile 2013 - 13:01

    I giovani fanno la rivoluzione? E perché mai dovrebbero farla...anche se non lavorano se ne stanno a casina nella loro cameretta col Macbook da 3000euro pagato da papa',la sera in discoteca,sempre coi soldi di papa', a volte vanno in TV a X-Factor a tentare la fortuna come cantanti,o al Grande Fratello a fare i "trendy" La rivoluzione è per i duri,non per le checchine viziate dalla "Famigghia italiana"

    Report

    Rispondi

  • marari

    08 Gennaio 2013 - 16:04

    che cosa aspettano a fare la rivoluzione?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    08 Gennaio 2013 - 13:01

    La riforma delle pensioni targata Monti/Fornero è stata l'ultima mazzata. Grazie Monti, correrò a votarti....sicuramente!

    Report

    Rispondi

blog