Cerca

La lettera

Mughini: "Fioravanti e Mambro non c'entrano con Bologna, se mi sbaglio dite pure che sono un c..."

Mughini: "Fioravanti e Mambro non c'entrano con Bologna, se mi sbaglio dite pure che sono un c..."

"Caro Dago, vorrei abusare della tua ospitalità, annunciando a mia volta che cosa farò stasera. Inviterò a cena Francesca Mambro e Giusva Fioravanti in un ristorante siciliano attiguo a casa mia". Esordisce così Giampiero Mughini in una lettera pubblicata su Dagospia. L'opinionista afferma con forza la convinzione che Fioravanti e Mambro non c'entrino con la strage di Bologna: "Nemmeno un istante ho mai creduto a quell’ipotesi. Mai. A differenza di molti killer che venivano dalle nostre fila, Giusva ha sempre confessato al dettaglio i suoi omicidi, così come ha sempre negato che la bomba di Bologna potesse far parte del suo delirante quadro ideale di un tempo".

Mughini spiega che i due sanno di "essere stati stronzi al tempo della loro giovinezza" a differenza "di non pochi gaglioffi di sinistra che sono andati ad assassinare giornalisti e magistrati alla mattina presto, e continuano a vantarsi del fatto che loro volevano cambiare il mondo".

Infine: "Se ci azzecco, come del resto mi è capitato quasi sempre, bene. Se mi sbaglio, perché verrà fuori che Giusva e Francesca quella porcata l’hanno fatta davvero, allora potrete ripetere nei secoli che sono un coglione grande così".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • locatelli

    20 Novembre 2014 - 17:05

    coglione lo era lo e e lo sara sempre un coglione

    Report

    Rispondi

  • marcopa

    20 Novembre 2014 - 16:04

    per me lo sei in ogni caso

    Report

    Rispondi

  • valteroppi3

    20 Novembre 2014 - 16:04

    sono pienamente concorde con il sig. MUGHINI

    Report

    Rispondi

blog