Cerca

Loris

Loris, e l'articolo sull'Huffington Post: "Io comprendo Veronica: la voglia di strozzare tuo figlio è naturale"

"Io comprendo Veronica, la mamma di Loris: la voglia di strozzare tuo figlio è naturale", con questo titolo provocatorio Il Foglio del lunedì riprende un articolo pubblicato dall'Huffington Post su Veronica Panarello, la mamma di Loris accusata di averlo ucciso "senza pietà". L'articolo parla delle mamme, del fatto che la società crede che le donne  nascono mamme, che l'istinto materno sia qualcosa di immediato, naturale. "Le mamme non sono stante donne votate per natura a stare dietro ai loro figli: imparano a farlo nella maggior parte dei casi questo le riempie di una gioia talmente grande da rendere sopportabili la stanchezza e la frustrazione che derivano dal rassegnarsi a diventare per sempre schiave dei loro figli".  Ma le mamme -  secondo l'autrice dell'articolo - sono persone e "le persone commettono errori  incomprensibili ai quali si cerca di dare una spiegazione per mettersi al riparo di commetterne uno analogo". Come se non bastasse, si legge nell'articolo, la nostra società non aiuta le mamme perché chiede, anzi pretende, che appena una donna diventa mamma "si mette in testa l'aureola e la lucidi ogni giorno". 

Le domande - "Non c'è stata comprensione nella narrazione del dolore di questa giovane donna che a 17 anni si è ritrovata costretta in un ruolo che non voleva interpretare. Da sola, con un bambino da crescere e un marito assente e una mamma, la sua, che anche oggi, a distanza di anni la dipinge come un diavolo con i capelli messi in piega". Poi la domanda provocatoria: "Chi ha aiutato questa donna a imparare ad amare i suoi figli e il suo sfigatissimo destino? Chi le ha spiegato che i bambini a una certa età inizieranno a sfidare con perizia da cardiochirurgo la tua pazienza per testare i tuoi e i loro limiti?".  E chi le ha spiegato che quella voglia di strozzare il figlio dopo l'ennesima sfida che le ha lanciato è naturale?". Secondo l'autrice è naturale "quando si è stanche, quando si si è sole e  non si trova nessuno a cui appoggiarsi". E ancora: "La differenza tra questa ancora presunta infanticida e le altre mamme sta nel fatto che lei avrebbe ceduto alla furia animalesca che gli altri miliardi di mamme sanno (per fortuna) controllare".

La conclusione -  Nel pezzo si mette in guardia la società dal pericolo che altre mamme ammazzeranno ancora. "Un pericolo reale e comune, ed è ancor più facile che si materializzi in una società in cui le donne o sono sante o sono puttane. Comunque non sono mai esseri umani". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sandr'occhio

    02 Gennaio 2015 - 09:09

    Con la giustificazione pannelliana "nessuno tocchi Caino" confermiamo la nostra imperfezione genetica, ma allora come accettare che vi siano dei giudici che gestiscono una giustizia? E ... come si può accettare il contenuto di questo articolo?

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    18 Dicembre 2014 - 17:05

    ...vi dico io perché lo ha ucciso... io comprendo Veronica. La voglia di strozzare tuo figlio è naturale. Due frasi infelici della madre di Veronica che forse portano alla soluzione del caso, sembra quasi una confessione.....

    Report

    Rispondi

  • fjade17

    18 Dicembre 2014 - 08:08

    Non condivido per nulla l'articolo scritto dalla scrittrice. .......veramente un brutto articolo! Sono quasi sicura che questa donna non abbia figli e che non sappia nemmeno di cosa sta parlando . cmq l'istinto materno c'e chi ne ha di più e chi meno ma il problema non sono i bambini con i loro capricci ma forse l'indifferenza e l.individualismo che caratterizza la nostra società moderna.....

    Report

    Rispondi

  • buonocoreangela91

    16 Dicembre 2014 - 17:05

    Nn condivido x niente di come la pensa la scrittrice....e vero a 17anni e un po presto x avere un figlio ....però L amore l'ha saputo fare !!! Nn era presto x farlo?

    Report

    Rispondi

    • Meneghino

      23 Dicembre 2014 - 01:01

      X BUONOCOREANGELA91 Ma che commento di persona ottusa ed ignorante. Essere una buona madre o meno è un conto, fare sesso o come si dice stupidamente ed erroneamente, fare l'amore, è un altro. Sono due cose che non hanno niente in comune.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog