Cerca

Sobrietà

Papa Francesco e quelle frecciatine al "ricco" Bertone

Papa Francesco e quelle frecciatine al "ricco" Bertone

Ha parlato di sobrietà Papa Francesco, ha chiesto perdono per "le mancanze mie e dei miei collaboratori e anche per alcuni scandali che fanno tanto male". Basta accumulare ricchezze, basta trasformare il servizio in potere e il potere in profitto. E come non leggere in questo discorso un riferimento a Tarcisio Bertone, segretario di Stato durante il pontificato di Ratzinger

Bertone, riporta il Fatto, è stato coinvolto in scandali e indagini e ha sempre tenuto uno stile di vita altissimo. Se Bergoglio vive ancora in un bilocale di 70 metri quadri a Santa Marta, Bertone risiede in un appartamento di 500 metri all'interno del Vaticano. E quando all'inizio di dicembre ha fatto la festa dei suoi 80 anni non ha badato a spese: quaranta invitati, porcellane, cristalli, argenti e fiandra sulla tavola, menù a base di tartufo d'Alba e vini piemontesi di pregio. Roba da intenditori, roba da ricchi. E Francesco, infatti, ha declinato l'invito. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni-1

    gianni-1

    23 Dicembre 2014 - 15:03

    Quando questo individuo sara sul punto di morte chiederà perdono è tutto sara dimenticato, e chi sa,,,,,,,, sara pure beatificato,,,,,,, figlioli le vie del signore sono infinite, le loro in discesa, le nostre in salita, x Natale fateci l'offerta perchè non ha ancora terminato il mega attico.

    Report

    Rispondi

  • francocimafranco

    23 Dicembre 2014 - 14:02

    Oggi per fortuna tutti gli SCANDALI vengono alla luce uno ad uno ,per risvegliare tutti. Se avessimo la liberta' di vedere quello che succede in vaticano saremmo sicuramenti scandalizzati.. Una chiesa che rappresenta DIO , che parla di poverta'dando solo alcune briciolle ai poveri, NON e' la vera chiesa . La chiesa detiene 60.550 tonellate di ORO!!!! anche questo è una scandalo insopportabile.

    Report

    Rispondi

blog