Cerca

Un Bergoglio fumantino

Papa Francesco ai papà: "E' giusta la sculacciata ai figli"

21
Papa Francesco ai papà: "E' giusta la sculacciata ai figli"

Dimenticate le dolci parole di Giovanni XIII che invitava i fedeli a dare una carezza ai figli al rientro a casa. Altri tempi. Papa Francesco, dopo aver sdoganato il pugno verso chi insulta e le bastonate ai pedofili, adesso ritiene lecita anche la scolacciata data al figlio ribelle. Bergoglio, ieri, davanti a oltre 7.000 persone accorse in Vaticano per l'udienza generale, ha parlato del buon padre di famiglia. Dopo aver letto un discorso ideale tra padre e figlio che descriveva la passione e l'attesa per una crescita matura dei propri figli; dopo aver analizzato la parabola del figliol prodigo, o "meglio", ha sottolineato, "del padre misericordioso", ha cominciato a parlare a braccio.

Dignità - "Una volta", ha spiegato mimando il gesto di una sculacciata, "a una riunione di matrimonio ho sentito un papà dire: 'alcune volte devo picchiare un po' i figli, ma non li picchio mai in faccia, per non avvilirli'". Con il volto serio Papa Francesco ha subito commentato: "Che bello, ha il senso della dignità". Poi ha concluso: "Deve punire, lo fa il giusto, e va avanti". Insomma il papa gesuita torna a insistere sul concetto di educazione e rispetto, ma non esita a indicare la strada delle maniere spicce mettendosi tra coloro che puniscono i figli, anche picchiandoli se necessario, ma senza umiliarli.

Padri controllatori - Bergoglio insiste poi sulla necessità che ha ogni famiglia di avere un padre. "Che sia vicino alla moglie, per condividere tutto, gioie e dolori, fatiche e speranze", puntualizza il pontefice. "E che sia vicino ai figli nella loro crescita: quando giocano e quando si impegnano, quando sono spensierati e quando sono angosciati, quando si esprimono e quando sono taciturni, quando osano e quando hanno paura, quando fanno un passo sbagliato e quando ritrovano la strada". "Padre presente", ha specificato Francesco, "non vuol dire controllatore, perchè i padri troppo controllatori annullano i figli, non li lasciano crescere".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • smetre

    12 Febbraio 2015 - 23:11

    Botte a tutti. meglio se mussulmani ed ebrei, e chi arriva in barcone va affondato. Amen.

    Report

    Rispondi

  • MarcusB

    06 Febbraio 2015 - 09:09

    ...La sculacciata non è uno sfogo, è una punizione e come tale deve essere coerente: deve essere data per motivi chiaramente comprensibili al figlio (leggi "non arbitraria") e possibilmente nell'immediatezza del fatto o comunque appena esso viene alla luce. ...Ma che una punizione "non debba fare male" non ha nessun senso!

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    05 Febbraio 2015 - 17:05

    Quando ci vuole una sculacciata ve bene, purchè non sia frequente e fatta in un momento di rabbia. ( e non faccia male)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media