Cerca

Facci

C'è Monti in campo. E Fini va a cuccia: che silenzio sui temi etici...

Gianfranco, il laico positivista nel guazzabuglio di centristi baciapile del Vaticano

Filippo Facci

Facci visto da Vasinca

 

di Filippo Facci

Le posizioni di Fini sui temi etici, ai laicisti mangiapreti come noi, erano sempre piaciute. Ci consolava che in Italia suonassero eretiche (perché siamo uno Stato arretrato e clericale) ma che in Europa, almeno, fossero bagaglio consolidato delle destre come del Ppe. Bene: ora che Fini si ritrova in un guazzabuglio di centristi baciapile o peggio di tecnici perfettamente disinteressati a questi temi (a meno che embrioni e biotestamento siano tassabili) la posizione di Gianfranco è diventata questa: «Mi piace sottolineare come i temi etici siano stati lasciati fuori dall’agenda di governo. Questa è quella laicità positiva tipica di altre democrazie, proposta da un uomo che gode di un apprezzamento considerevole Oltretevere». Interessante. La nuova laicità positiva, cioè, è non affrontare i temi etici. La nuova laicità positiva, cioè, è rifarsi ad altre democrazie che in effetti non hanno in agenda i temi etici, è vero: ma perché li hanno già affrontati e risolti, non rimossi come noi. La nuova laicità positiva, dunque, è lasciare un'eventuale libertà di coscienza a un Parlamento che ha sempre dimostrato di non averne. La nuova laicità positiva, ergo, è sperare nell'iniziativa di Mario Monti: uno che piuttosto che dispiacere al Vaticano andrebbe in vacanza a Goa a ballare musica trance con Vendola e Fassina.      

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudionebridio

    10 Gennaio 2013 - 15:03

    " (Monti)...uno che piuttosto che dispiacere al Vaticano..." Ma non cammmuffiamo la realtà: Monti appartiene al Grande oriente d'Italia e lo scopo ultimo della massoneria è quello di distruggere il cristianesimo (soprattutto quello cattolico) attraverso la neo-gnosi (vedi alla voce libertinismo e ultralaicismo e lavaggio mentale delle giovani generazioni per abbattere ogni principio etico e arrivare alla "Repubblica Universale": una società di imbelli androgini dominati da una elite "illuminata" e di banchieri). Se non fosse per i cosiddetti "baciapile", saremmo già un mondo antiumano e sub-bestiale (le bestie seguono le leggi naturali per evitare l'estinzione delle specie e non seguono la neo-gnosi antinatalista) che comunque si sta profilando chiaramente all'orizzonte. La iattura sono i catto-comunisti ed i relativisti (vedi anche le deviazioni progressiste e lelativiste del card. F.M.Martini).

    Report

    Rispondi

  • direttoreemilio

    07 Gennaio 2013 - 15:03

    Non so come appellarla, Facci, e quindi scrivo il mio come lei scrive il suo, che fa acqua da tutte le parti. AH proposito di parti! Per quando riguarda l´etica e la morale, voi di Libero e Il Giornale, dimostrate ogni giorno di non sapere cosa siano.Per quanto riguarda la politica Italiana,questa é come un bagno pubblico, é uguale quale porta tu apri, dietro trovi sempre un cesso sporco.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    07 Gennaio 2013 - 14:02

    Certo che lei ha una gran faccia di tolla. Da grande laicista e mangiapreti qual è, quanti articoli ha scritto contro il suo leader e padrone, che ha fatto della difesa dei valori etici cattolici il suo cavallo di battaglia contro il “comunismo”? Dov’era quando i suoi colleghi, con articoli falsi e incivili hanno infamato Welby e Englaro? E quando la Camera ha approvato la vergognosa legge sul testamento biologico? E quando quattro idioti leghisti in nome della tradizione cattolica hanno murato i crocifissi delle scuole, facendo andare in visibilio giornalisti e lettori di questo giornaletto? Ha forse dedicato una riga in tutti questi anni a favore della parità di diritti per le coppie di fatto (comprese quelle omosessuali)? E sulla fecondazione assistita? E sulle cellule staminali?

    Report

    Rispondi

  • batman53

    07 Gennaio 2013 - 12:12

    Già Fini non era quello che affermò che un gay non aveva diritto di insegnare in una scuola pubblica? Magari arte? Leonardo Da Vinci, Michelangelo Buonarroti, Platone, Oscar Wilde...solo alcuni esempi di menti eccezzionali?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog