Cerca

L'appunto

Facci massacra Grillo: "Parla dei cammelli e mette la foto di un dromedario"

Tutte le bufale del leader M5S smascherate da Facci

Filippo Facci visto da Benny

Filippo Facci visto da Benny

Giovedì, in un video da Santoro, Beppe Grillo diceva che la doppia sede del Parlamento Europeo costa 400 milioni l’anno: ma a essere precisi sono 200. Poi ha detto che un terzo del bilancio europeo è speso per traduzioni: ma il bilancio del 2012, a essere precisi, è di 147 miliardi, e le traduzioni sono costate 330 milioni. Poi ha detto che l’Italia fornisce un terzo del bilancio dell’Unione Europea: a essere precisi è il terzo paese per contributi, che è diverso, perché significa che versa 14 miliardi su circa 140, cioè un decimo. Poi ha detto che i soldi del bilancio vanno in ipermercati e strade e petrolio: la metà dei fondi europei, a essere precisi, vanno in sovvenzioni per l'agricoltura. Poi ha citato alcuni grattacieli in bambù che Renzo Piano avrebbe progettato in Australia: a essere precisi in Australia non esistono grattacieli in bambù progettati da Renzo Piano, a Melbourne semmai esiste un palazzo di legno (non in bambù, e progettato da altri) che comunque è costosissimo. Poi ha detto che la Francia ha un bilancio di 17 miliardi di euro inferiore al nostro: a essere precisi è di 300 miliardi superiore. Sinché, domenica, Beppe Grillo ha detto che «L'Italia è come un cammello, nelle gobbe non ha più acqua». Ma i cammelli, a essere precisi, nelle gobbe non hanno acqua, hanno grasso: l'acqua la conservano nel corpo e nel flusso sanguigno. E comunque, sul suo blog, ha messo la foto di un dromedario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • KARLOS-VE

    05 Giugno 2013 - 09:09

    Su centinaia di comizi di Grillo hai saputo trovare solo queste inesatezze, quella della foto del dromedario al posto del cammello è veramente grave. adesso massacra anche il tuo padrone per coerenza e dicci tutte le caxxxte che propina nei suoi comizi.

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    05 Giugno 2013 - 07:07

    lo leggo sul cartaceo e mi sollazzo sempre , grazie facci . ora parlare di cammelli , è una buffonata alla grillo. poveraccio , chissà cosa pretendeva di fare , forse occupare l'italia ? avesse detto cose intelligenti , come per esempio riportare a casa i marò , sbattere fuori tutti i delinquenti extracomunitari , fermare i barconi di altrettanti delinquenti prima che arrivino sulle nostre coste , forse , e credo senza forse , avrebbe ottenuto qualcosa di più che 20 imbecilli senza cervello .

    Report

    Rispondi

  • kicner

    04 Giugno 2013 - 20:08

    La regola dei venditori da strapazzo consiste nella logica: basta dire un paio di verità e tutto il resto è vero. Questa logica è stata peraltro largamente impiegata da molti “falsi pentiti” a partire dall’entrata in vigore della relativa legislazione. Analoga logica ha accompagnato da sempre il comico per eccellenza: se dici una parte di verità il resto lo puoi inventare. Questo sbruffone presuntuoso, pretende di “urlare” verità assolute in materia politica, sociale, economica e in materia energetica proprio basandosi su piccole verità, senza paura di essere smentito. E’ tanta la sua bassa cultura e la sua frenesia di arrivare al suo obiettivo che non si pone neppure il problema che fra gli ascoltatori ci possano essere persone colte e mature che ridono delle favole urlate. Come i venditori di fumo, si rivolge alla povera gente e ai giovani idealisti e pertanto indifesi.

    Report

    Rispondi

  • Capfer

    04 Giugno 2013 - 18:06

    chi passa i testi a Grillo. Ma si sa che nelle cazzate sguazzano in tanti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog