Cerca

Attentato alla democrazia

"Monti non si può candidare"
Napolitano vuole ancora
un premier non eletto

Il presidente della Repubblica: è senatore a vita non può farlo, i partiti possono coinvolgerlo dopo il voto

Giorgio Napolitano

"Un senttore a vita non si può candidare al Parlamento perché già parlamentare. Non può essere candidato di nessun partito". Così, con una dichiarazione formale, affidandosi alla certezza del diritto parlamentare il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano toglie dall'imbarazzo della discesa in campo  Mario Monti, lo strappa dalle grinfie dei centristi, lo sfila dalla lotta tra partiti (proprio ieri, mercoledì 22 novembre, Bersani aveva detto che il premier non deve ricandidarsi).  Insomma, il Monti-bis ci può essere ma certamente non potrà uscire dalle urne, sarà piuttosto una scelta. Una nuova scelta tecnica. 

La successione Il premier non può essere "opzionato" dai partiti ha sottolineato da Parigi il capo dello Stato precisando che solo dopo il voto i partiti lo possono coinvolgere. Napolitano  ha sottolineato che proprio in quanto senatore a vita il premier  "ha un suo studio a Palazzo Giustiniani dove potrà ricevere chiunque, dopo le elezioni, volesse chiedergli un parere, un contributo, o un impegno.  E' verissimo - prosegue il Presidente della Repubblica - che ci sono alcune forze politiche o movimenti, non so come chiamarli perchè la situazione oggi è fluida, che pensano che Monti potrebbe continuare a fare il presidente del Consiglio, dopo il voto, in un governo politico e non più tecnico. E’ un diritto o una facoltà che ha qualsiasi partito".   Ma il Capo dello Stato indica la strada perché Monti, che deve stare fuori dalle urne, possa mantenere la poltrona a Palazzo Chigi:  "Dopo le elezioni il mio successore alla Presidenza della Repubblica terrà le consultazioni e in quella sede ogni partito potrà esporre le sue preferenze e le sue proposte sulla personalità a cui conferire l’incarico. Bisognerà vedere che specie di governo si farà quali saranno i risultati del voto, altrimenti facciamo tutte ipotesi campate in aria".  E quando i giornalisti chiedono all'inquilino del Quirinale cosa pensi della possibilità della lista Monti, Napolitano risponde: "Non mi pare che compia una lista per Monti, non so che senso avrebbe perché è pur sempre una lista che presenta i suoi candidati in Parlamento. IInnanzitutto - fa notare il Capo dello Stato - dipende da quale sarà il peso di questo ipotetico gruppo in Parlamento. Poi, come tutti gli altri partiti, concorrerà alle consultazioni da cui uscirà l’incarico per la formazione del Governo. Avrà già un nome da proporre? Benissimo. Vedremo quali nomi proporranno gli altri partiti, sulla base dei risultati elettorali e il Presidente della Repubblica deciderà".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunicione

    24 Novembre 2012 - 19:07

    anche Napolitano, come gli Italiani, anzichè scegliere il migliore, sono costretti a scegliere e votare per il meno peggio, Lui ha scelto Monti.

    Report

    Rispondi

  • Phidry Hiellie

    24 Novembre 2012 - 09:09

    .....democrazia Cari Amici Italiani, più precisamente Democratura Comunista Italiana, dove uno mai votato dal Popolo Sovrano Italiano, in modo arbitrario decide chi ci governera (o ruberà) nella prossima stagione Horrorr!!!! E si, il komunistone guarda kaso, sta gia costruendo l'architettura del prossimo circo, e guarda kaso tutti kompagni di merenda!!! Lui, il Presidente della Kasta, perche di questo si tratta, l'Italia non ha nai havuto un Presidente legittimo in tutta la sua Storia, ha sempre havuto i schelti dalla kasta per fare gli interessi della kasta e massacrare il Popolo Sovrano!!! La Democrazia è una e inequivoca: IL POPOLO SOVRANO DECIDE IL CAPO DELLO STATO CHE DI SEGUITO FORMA LA SUA SQUADRA DI GOVERNO. Tutte le altre forme di governo sono derive totalitarie, comprese la nosta!! NON SI PUO PIU ANDARE AVANTI COSI, VOGLIAMO LA DEMOCRAZIA VERA!!!! L'italia e indietro di 70 anni!!!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    23 Novembre 2012 - 15:03

    Perché a novembre non abbiamo votato? Se riuscite a rispondere a questa domanda senza farvi fuorviare dalla propaganda di regime avete capito tutto!

    Report

    Rispondi

  • albinoalbanofree

    22 Novembre 2012 - 21:09

    Ci sono tanti fatti che dicono che la nostra è una democrazia incompiuta questa è la verità. Chi segue con attenzione non può che ammettere questo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog