Cerca

Il caso

Grillo e l'accusa dell'impresario: "Ha incassato 60 milioni in nero"

Grillo e l'accusa dell'impresario: "Ha incassato 60 milioni in nero"

Il rapporto tra Beppe Grillo e il Fisco è ambiguo. Il Movimento Cinque Stelle usa piazze, microfoni e web per lanciare la campagna contro l'evasione fiscale. I toni di Beppe quando c'è di mezzo il fisco si fanno duri: "Sono contro l'evasione fiscale e ritengo che gli evasori vadano perseguiti, in particolare i grandi evasori", ha affermato in uno dei suoi comizi in giro per l'Italia alle Europee. Ma a pesare sull'immagine di Grillo è il suo passato. Infatti Beppe più di una volta è finito nella bufera per aver percepito alcuni pagamenti in nero. Nell'agosto di due anni fa, come racconta il Giornale, Giovanni Guerisoli, fondatore della Rete del Sociale e del Lavoro del Pd e fino al 2002 segretario amministrativo della Cisl, durante La Zanzara affermò di avergli consegnato 10 milioni di vecchie lire cash, senza fattura, per un intervento durante un comizio della Cisl. La notizia fece rumore. Dopo le minacce di querela, fu Raffaele Bonanni in persona a scusarsi mostrando le ricevute dei pagamenti.

Il caso del compenso in nero - La casistica, però, non si chiude qui. Infatti un articolo pubblicato dal Secolo XIX due anni fa da Renato Tortarolo, racconta la storia dell'impresario Lello Liguori che ebbe a che fare con Grillo nel corso della sua vita pre-politica. Va detto che Beppe finora è uscito sempre indenne da queste accuse. Ma certo qualche ombra resta. Le accuse di Tortarolo sul Secolo e quelle di Liguori non sono mai state smentite da Grillo. L'impresario affermava: "Detesto Grillo perchè va in giro a fare il politico a sputtanare tutti quanti, ma quando veniva da me, carte alla mano, si faceva dare 70 milioni, dieci in assegno e sessanta in nero. Ho i testimoni". A queste accuse non è mai seguita una querela da parte di Grillo e Liguori svela il perchè del silenzio: "Non lo farebbe mai, per lui sarebbe un autogol". Insomma, forse prima di fare il moralista sul Fisco, Beppe farebbe bene a guardare dentro le sue tasche. Qualche ricevuta e qualche fattura deve averla persa per strada...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Nela Marin

    27 Febbraio 2015 - 14:02

    Ciclicamente salta fuori che un serbatoio di arteriosclerosi (oggi ormai ottuagenario) si ricordi di propri illeciti tributari e faccia la chiamata di correo, da un po' di tempo fissa su Grillo, senza indicare date, luoghi, circostanze, testimoni ed esibire prove. Che i presunti illeciti siano prescritti da un ventennio e oltre è irrilevante, rilevando invece che un fallito (tecnicamente...) nulla

    Report

    Rispondi

  • chicca1956

    26 Maggio 2014 - 15:03

    BASTAAAAAAAAA .... QUELLO CHE E' SUCCESSO IN PASSATO E' COMUNQUE COSA AVVALLATA DA AMBO LE PARTI ........ C'E' CHI HA PRESO E PRENDE COMPENSI IN NERO E CHI HA CONVENIENZA A PAGARLI PERCHE' COSI' RISPARMIA IVA E IMPOSTE . ..QUANTI ITALIANI POSSONO SCAGLIARE PIETRE SUGLI ALTRI ? COMINCIAMO A FARE LE PERSONE SERIE E DA OGGI FACCIAMO TUTTI QUALCOSA DI SERIO PER SALVARE QUESTO PAESE ...........!

    Report

    Rispondi

  • giulia.claudia.demartino

    26 Maggio 2014 - 09:09

    va bene tutto, ma un piccolo appunto. Sarebbe utile sottolineare che si trattava comunque di LIRE e non EURO. Per l'amor di dio, sempre si tratterebbe di evasione, ma ben diverso se ha incassato 30mila euro in nero rispetto a 60mln, non credete? perchè non provate a scrivere gli articoli (e relativi titoli) in modo un pizzico più intellettualmente onesto?

    Report

    Rispondi

  • a.vitacolonna

    22 Maggio 2014 - 12:12

    Nessuno ha mai detto che Grillo è un Santo. Il m5s si basa sul principio che nessuno è Santo ed è per questo che si chiede ai cittadini di vigilare sulla politica e ai politici la fedina penale pulita e non più di due mandati. Comunque se Guerisoli e Liguori hanno le prove vadano in Questura a denunciare (forse non possono perchè sono complici??) . Questo non è un esempio di buon giornalismo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog