Cerca

Il faccia a faccia

Berlusconi, vertice con Letta: vuole garanzie su Iva e Imu

Dopo la sentenza Ruby il Cav non vuole mollare il governo. In cambio, chiede la realizzazione della sua politica fiscale. Napolitano: "Serve continuità"

Silvio Berlusconi ed Enrico Letta

Silvio Berlusconi ed Enrico Letta

Un "plotone d'esecuzione". Così Silvio Berlusconi ha commentato con i suoi la sentenza del processo Ruby, che lo ha visto condannato a 7 anni di carcere e all'interdizione dai pubblici uffici con le accuse di concussione per costrizione e prostituzione minorile. Naturalmente, al di là delle conseguenze morali e d'immagine (la condanna diventerebbe definitiva solo tra almeno un paio d'anni), il pensiero di molti all'interno di Pd e Pdl è corso al futuro del governo Letta, sostenuto dalla fragilissima maggioranza allargata. Ai suoi, il Cav avrebbe riferito la volontà di non mollare l'esecutivo, vuoi perché c'è ancora da portare a casa un'apertura sui temi fiscali (Imu e Iva, innanzitutto), vuoi perché facendo cadere il governo si aprirebbe l'ancora più inquietante ipotesi di una intesa tra Pd e M5S.

I nodi Imu-Iva - "Se non fa quanto concordato ci saranno delle conseguenze", avrebbe minacciato Berlusconi riferendosi a Enrico Letta. E questa sera, martedì 25 giugno, ci dovrebbe essere l'incontro decisivo tra ex e attuale premier. "Sul governo deciderà il Pdl", sembrava togliersi d'impaccio ieri un amareggiato Cavaliere. Più probabile, però, che sia lui stesso a dettare alcune condizioni al presidente del consiglio. La prima, è quella dell'aumento dell'Iva. Il capogruppo azzurro alla Camera Renato Brunetta insiste per lo stop all'innalzamento al 22%, per ora governo e Pd si accontentano di rinviarlo di tre mesi. E così, probabilmente, sarà: "Domani in Consiglio dei ministri al 99,9% ci sarà il rinvio dell’Iva, di tre mesi, fino a settembre - ha spiegato a Repubblica.it il ministro degli Affari regionali Graziano Delrio -. Nel frattempo si lavora per ristrutturare tutto il sistema delle aliquote". Si accontenterà, Berlusconi? Forse sì, magari incassando qualche rassicurazione in più sul fronte Imu. Domenica scorsa Letta aveva dato la sua parola di metterene a punto la riforma entro il 31 agosto. Già, ma quale riforma? Visto che quella della giustizia sarà impossibile da realizzare insieme, almeno su questo punto il leader del Pdl vuole garanzie sull'ipotesi di abolizione totale, dopo l'estate.

L'altolà di NapolitanoLe parole del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano cadono a fagiuolo: "Non passano due mesi dalla formazione di un governo che l'argomento delle discussioni diventa la prossima, incombente, imminente, o fatale crisi di governo". Invece, sottolinea il Quirinale, "abbiamo bisogno di continuità nelle istituzioni". Ed il messaggio lo si può leggere sia da destra sia da sinistra: niente tentazioni di ribaltare il tavolo. Per ora, forse, Pd e Pdl lo ascolteranno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • guidoboc

    25 Giugno 2013 - 19:07

    Collezione di Hermes , prego. I tuoi amici rubano ai poveracci , Penati e Monte Paschi le dicono niente?

    Report

    Rispondi

  • libero42

    25 Giugno 2013 - 17:05

    Sempre meglio del vostro governo di mafiosi+disonesti+furbetti+troione che ci ha affondato nella m... Insurrezione di chi? Dei parlamentari del pdl? o dei pensionati pagati per la gita in pullman? Gli altri sono troppo indaffarrati a portare i capitali all'estero... dubito che rientrerebbero da Malindi, da Dubai o da Antigua per difendere il nano e la collezione di Vuitton della Santanchè

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    25 Giugno 2013 - 16:04

    contenti voi.... un bel governo sel-pd-grulli, a parte cdhe durerebbe 6 ore, ma in 6 ore distruggerebbe definitivamente il paese..... senza contare poi....sulla tav come la mettiamo ? sullo stipendio garantito dei grulli ?? sugli f35 ?' sull'immigrazione ?? a no, sull'immigrazione tutti daccordo, in un anno saremo tutti islamici... ma per carita'..anche il piu' scemo, il piu' ottuso, il piu' cieco, il piu scemo di sinistra dovrebbe rendersi conto che uno schifo di governo cosi' ci porterebbe o alla disfatta o ad un insurrezione popolare.

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    25 Giugno 2013 - 16:04

    un altro/a ingenuo/a o fessa, non lo so. ancora non vi e' chiaro chi comenda eh' '?? ah ah ah ve ne accorgerete presto. il Berlusca muove i fili, e il Letino si muove. tutto qui. un contentino per voi poveretti del pd.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog