Cerca

Low-profile

Berlusconi, compleanno in famiglia. Figli, nipoti e Francesca

A villa San Martino non ci saranno politici: Silvio per qualche ora almeno non vuole sentir parlare di decadenza. E' stanco, per Apicella si aspettano giorni migliori

Berlusconi, compleanno in famiglia. Figli, nipoti e Francesca

Low-profile: è questa la parola d'ordine ad Arcore in attesa del compleanno di Silvio Berlusconi. Domani, 29 settembre, il Cavaliere festeggerà il suo 77esimo compleanno, ma le candeline sulla torta, forse, non le spegnerà nemmeno. Il momento è difficile e l'umore a terra: "Non dormo da 55 giorni" ha detto Berlusconi in settimana e non sembra proprio il caso di celebrare a dovere questo compleanno. Certo, Francesca Pascale e Daniela Santanché (come riporta Il Fatto Quotidiano) avrebbero voluto un party degno di nota e invece bisognerà aspettare un'occasione migliore per ascoltar suonare Mariano Apicella. La pitonessa avrebbe voluto fare le cose in grande e stare al fianco del leader ferito durante il giorno più importante dell'anno. Silvio l'ha stoppata perché, quest'anno, bisogna restare con i piedi per terra. 

Decadenza - A turbare la tranquillità del leader di Forza Italia c'è il nodo decadenza: la settimana che incomincia lunedì sarà decisiva per le sorti sue e del governo. La Giunta per le elezioni valuterà la sua memoria difensiva probabilmente venerdì; ma ad inizio settimana Enrico Letta affronterà il Parlamento per mettere un punto a questa "strana crisi". Insomma, tanta carne al fuoco e poca voglia di far festa anche perché gli anni che passano si fanno sentire. 

Famiglia - Il Cavaliere, allora, ha deciso di passare questo suo compleanno in famiglia. Di sicuro ci saranno i suoi figli con i nipoti e alla sua destra siderà Francesca. Pochi intimi per una cena preparata dallo chef di casa, Michele Persechini, che festeggerà insieme al Cav compleanno e onomastico. Qualcuno si domanda se domani possa far capolino ad Arcore anche Veronica Lario, per tanti anni first lady italiana. E' difficile che la Pascale possa accettare di pranzare insieme all'ex moglie di Silvio, ma non è detto che non sia proprio questo il regalo chiesto da Berlusconi a tutta la sua famiglia. Certo è che per un giorno, ma sarebbe meglio dire per poche ore, non si parlerà di politica: a Villa San Martino non ci saranno politici. Né falchi, né colombe: per parlare con loro Silvio avrà vicino a sé il cellulare. Almeno domani parlategli di tutto, ma non di decadenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • IlBecchino

    30 Settembre 2013 - 13:01

    Cito da Wikipedia "Il biglietto da visita (più correttamente biglietto di visita) è una tessera, tipicamente in cartoncino, con nome e cognome spesso integrati da una serie di altri dati." Consulti pure altri dizionari e si accorgerà che il "pulpito" è ottimo e l'Asino è Lei. Ma lei dice "biglietto da auguri", "biglietto da condoglianze"? Si salva unicamente perché la dizione "biglietto da visita" è tollerata in quanto di uso comune, ma chi è un pochino più "colto" sa che la dizione più corretta è "biglietto DI visita". La consce quella dei "pifferi di montagna che andarono per suonare e furono suonati"? Dia retta, si limiti ai soliti insulti, ha fatto una bella figura di m. (amico del CiannoAnalfabeta forse?)

    Report

    Rispondi

  • IlBecchino

    30 Settembre 2013 - 13:01

    Cito da Wikipedia "Il biglietto da visita (più correttamente biglietto di visita) è una tessera, tipicamente in cartoncino, con nome e cognome spesso integrati da una serie di altri dati." Consulti pure altri dizionari e si accorgerà che il "pulpito" è ottimo e l'Asino è Lei. Ma lei dice "biglietto da auguri", "biglietto da condoglianze"? Si salva unicamente perché la dizione "biglietto da visita" è tollerata in quanto di uso comune, ma chi è un pochino più "colto" sa che la dizione più corretta è "biglietto DI visita". La consce quella dei "pifferi di montagna che andarono per suonare e furono suonati"? Dia retta, si limiti ai soliti insulti, ha fatto una bella figura di m. (amico del CiannoAnalfabeta forse?)

    Report

    Rispondi

  • aldogam

    30 Settembre 2013 - 12:12

    Da che pulpito vien la predica!

    Report

    Rispondi

  • IlBecchino

    30 Settembre 2013 - 11:11

    Altra dimostrazione che l'analfabetismo è il biglietto di visita del classico bananas... Ma VFAngelo! (immagino stia per VaFfanculoAngelo)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog