Cerca

Da Bruno Vespa

Mara Carfagna, la sfida a Matteo Salvini: "Sta a lui mostrare coerenza"

10 Maggio 2018

0
Mara Carfagna

Mara Carfagna, ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta, fa il punto sulla situazione politica. "Noi abbiamo fatto il nostro anche con qualche sacrificio. Ora loro si prendano la responsabilità. Se tutti sono responsabili non c’è nessun rischio di frattura della coalizione. Non vedo difficoltà nei rapporti con Lega e Fratelli d’Italia, questa è una situazione emergenziale. Sono decisioni che abbiamo preso perché è l’unica direzione che si può prendere", ha commentato parlando del lavoro per l'accordo di governo tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, scacciando dunque l'ipotesi di una rottura all'interno della coalizione.

Leggi anche: Mara Carfagna, il retroscena che la incorona

Dunque, su Salvini afferma: "Noi ci sentiamo garantiti da lui nella misura in cui lui attuerà i punti del programma di centrodestra. Sta a lui mostrare coerenza". Una sorta di avvertimento, insomma. Dunque, Mara usa parole ancor più ficcanti: "Finora ci sono stati due giovani leader che si sono comportati come due galli in un pollaio e la crisi è stata sbloccata da uomini non tanto giovani ma che hanno dimostrato saggezza". I galli nel pollaio, ovviamente, sarebbero Di Maio e Salvini, mentre gli uomini "non tanto giovani" ma saggi Silvio Berlusconi.

Quindi un attacco tutto a Di Maio. "La paralisi sul governo - ha sottolineato la Carfagna - è stata determinata dall'infantilismo e anche dalla sete di potere di chi parla tanto di nuovo e poi nel 2018 ha scoperto la politica dei due forni". E Forza Italia, che farà? "Noi saremo sicuramente all'opposizione di questo governo. Se astenerci o votare contro lo decideremo in base al programma e alle persone. È difficile dirlo ora", ha concluso la vicepresidente della Camera.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media