Cerca

Pd e poteri forti

Da Della Valle a Colao
Ecco tutti gli sponsor di Renzi

Il Rottamatore allarga il suo 'portafoglio' di nomi dell'establishment. Con il loro appoggio farà fuori Letta nella corsa a Palazzo Chigi

Da Della Valle a Colao
Ecco tutti gli sponsor di Renzi

All'inizio fu Davide Serra. Matteo Renzi incontrò il finanziere di Algebris a Milano nell'autunno 2012. E, apriti cielo, le anime belle del Pd che stravedevano per il Rottamatore scoprirono che anche lui era legato al mondo della Finanza. E che con le belle pensate ma senza soldi non si va da nessuna parte. Poi arrivarono Oscar Farinetti di Eataly, Patrizio Bertelli di Prada, Fabrizio Palenzona di Unicredit, Alberto Nagel e Renato Pagliara di Mediobanca. Tutti fans ormai dichiarati del sindaco di Firenze (con buona pace delle anime belle).

Ma l'elenco degli sponsor, come scrive 'Il foglio' sembra destinato ad allargarsi ad almeno quattro altri grandi nomi dell'economia e della finanza del Belpaese. Nomi grazie ai quali Renzi mira a mandare in porto la sua mission di rottamare definitivamente il 'vecchio' establishment, che in questa fase ha i suoi fari nel presidente di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli e nel numero uno di Cariplo Giuseppe Guzzetti. Il primo di questi nuovi sponsor è il 'vicino di casa' Diego Della Valle, col quale Renzi sembra aver superato antiche frizioni. Poi ci sono l'amministratore delegato di Vodafone Vittorio Colao, l'ad di Generali Mario Greco e quello di Luxottica Andrea Guerra. A loro vanno aggiunti altri due nomi su cui Renzi, sempre secondo 'Il foglio', starebbe puntando con decisione e che potrebbetro essere coinvolti a novembre quando il consigliere economico di Renzi Yoram Gutgeld organizzarà a Milano un incontro con alcuni importanti esponenti dell'establishment: Gianfelice Rocca, numero uno di Assolombarda, e Giuliano Poletti, alla testa della Lega Coop, avvicinato grazie alla mediazione del segretario regionale emiliano del Pd Stefano Bonaccini, ex bersaniano passato alla corte di Matteo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    24 Ottobre 2013 - 15:03

    Letta anche se volesse non potrebbe fare ciò che vuole perchè non ne ha la possibilità nei numeri. Non che io sia sicuro che letta farebbe cose buone, lo spreco dello stato/politica non lo ha mai nominato, ed è uno spreco tutto di Pd e Pdl, mentre Renzi ne parla con pragmatismo anche se molto meno di grillo. Io voterò ancora grillo alle prox elezioni, perchè il concetto di distruggere tutte le vecchie bestie della politica lo vedo più vicino a grillo che non a renzi.

    Report

    Rispondi

blog