Cerca

Delocalizzazione catodica

Agon Channel, la rete albanese che trasmette in Italia: la star è Alessio Vinci

Dall'Albania all'Italia abbattendo tutti costi aziendali, o quasi. Si tratta dell'ultima novità per il mercato televisivo italiano: un canale fondato da un editore italiano, gestito da telegiornalisti italiani e messo in onda dall'Albania, a Tirana. Agon Channel, questo il nome della rete che in Albania è attiva da più di un anno ed in Italia sarà disponibile a partire dal prossimo autunno, visibile sul digitale terrestre. Tra i conduttori di punta anche Alessio Vinci, l'ex animatore di Matrix sulle reti Mediaset.

Nuova avventura -  L'imprenditore italiano Francesco Becchetti, fondatore del canale, accenderà il segnale tra ottobre-novembre prossimo. Una sorta di svolta epocale: la "delocalizzazione" televisiva per abbattere i costi di gestione e pubblicare prodotti a prezzi bassissimi. Una rivoluzione non nuova, come noto, ma nuova almeno per il mercato dei media. Il 15 luglio Agon Channel inaugurerà a Bologna il grande casting-tour televisivo per farsi conoscere al pubblico italiano. Il giro toccherà, da luglio a settembre, le principali località di mare della penisola. Per la promozione della rete sono stati scelte importanti facce dello star system italiano, tra cui quelle di Barbara D’Urso, Enzo Iacchetti, Manuela Arcuri, Alba Parietti, Jimmy Ghione, Kledi Kadiu e altri ancora.

Abbattere i costi - "Saremo la Ryanair della tv italiana" ha spiegato Alessio Vinci, che di Agon Channel sarà direttore e conduttore della sezione news. "Quando la Ryanair ha debuttato sul mercato facendo viaggiare i passeggeri a basso prezzo nessuno le dava vita lunga. Dopo pochi anni il risultato è stato l'opposto: sono le grandi concorrenti che si sono allineate ai prezzi di Ryanair." Alessio Vinci: un nome e una garanzia per la rete "low cost". Dopo vent'anni di esperienza come inviato della CNN in tutto il mondo, passato poi alla Mediaset per la conduzione del programma di seconda serata "Matrix", Vinci è approdato alla dirigenza di Agon Channel nel 2013 e per la neo-rete vede ottime prospettive. Anche perché Agon Channel ha una forte vocazione giovanile, riferendosi a una fascia d'età tra i 18 e i 55 anni. La rete, spiega, punterà su talent show, reality e programmi più tradizionali come i game e i talk-show.

Una rete dinamica -  Agon Channel è in pieno fermento: oltre all'attuale coinvolgimento di 200 giovani, i dirigenti stanno ricercando non solo attori e attrici e conduttori tv, ma anche comici, reporter e altre figure professionali da inserire in "una rete giovane, dinamica e al passo coi tempi". Vinci si è infine esposto lanciando un ultimo messaggio: "Sono finiti i tempi delle spese folli per realizzare programmi. In Albania abbiamo investito sulla tecnologia più avanzata, realizzando studi sofisticati. Il personale, poi, costa meno. Riusciamo a produrre una trasmissione di altà qualità ma a un decimo del costo". Detto così, appare come messaggio premonitore di una possibile rivoluzione mediatica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • annarighi.geo

    16 Febbraio 2015 - 13:01

    buongiorno e' da poco che ho scoperto il canale 33 l'ho scoperto la scorsa settimana vedendo prima Veronica Maja e poi la sera Pupo Devo dire che mi e' piaciuta molto perché e' una tv non sofisticata, bella e vera felice di averla trovata

    Report

    Rispondi

  • feind_hort_mit

    15 Luglio 2014 - 23:11

    Che bello questo euro "forte" che ci protegge e ci difende... negli anni novanta gli albanesi guardavano la televisione e la pubblicità italiana e sognavano l'Italia adesso tocca a noi!!! Grazie U€.

    Report

    Rispondi

blog