Cerca

Doppio dramma

Nfl, tragedia ai Kansas City Chiefs: Javon Belcher uccide la fidanzata e si suicida

Il 25 anni linebacker si è sparato all'alba al centro tecnico della squadra, poco lontando dall'Arrowhead Stadium, dopo aver tolto la vita alla compagna

Nfl, tragedia ai Kansas City Chiefs: Javon Belcher uccide la fidanzata e si suicida

 

Tragedia nella National Football League, il campionato di football americano Usa. Un giocatore dei Kansas City Chiefs, Javon Belcher, si è suicidato sparandosi mentre era nel centro tecnico della squadra, poco lontano dall'Arrowhead Stadium, dopo aver ucciso la propria fidanzata. La notizia è stata diffusa da Kath Childs, responsabile della comunicazione della polizia della città. Il giocatore, che sarebbe stato identificato dalle immagini tv della Nbc, si è sparato alle 7.50 del mattino. La squadra, dal proprio sito, ha confermato "che c'è stato un incidente stamane. Stiamo collaborando con le autorità che stanno indagando". Secondo il quotidiano Kansas City Star, il giocatore, linebacker di 25 anni, avrebbe ucciso la propria fidanzata prima di raggiungere il centro tecnico della squadra. Lì alcuni addetti avrebbero provato a bloccarlo ma non sono riusciti ad impedire il secondo folle gesto fatale. I Chiefs, che hanno vinto solo 1 delle 11 partite disputate sinora, domenica  dovrebbero ospitare i Carolina Panthers. La squadra ospite non ha ancora preso il volo per Kansas City, in attesa probabilmente di eventuali comunicazioni da parte della Nfl sullo svolgimento o sul rinvio della gara.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog