Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"L'isola dell'ingiustizia-Alcatraz", le corde emozionali implacabilmente toccate per due ore

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

L'ISOLA DELL'INGIUSTIZIA-ALCATRAZ
Tv, Iris ore 21
con Kevin Bacon, Christian Slater e Gary Oldman. Regia di Marc Rocco. produzione  USA 1995. Durata: 2 ore

LA TRAMA
Storia incredibile ma vera. Accaduta nella prigione di  Alcatraz  una settantina di anni fa. Un disgraziato viene rinchiuso nel carcere  dell'Isola degli squali per un reato minore. Tenta di evadere e lo sbattono in segregazione. Quando torna a una cella normale (intanto sono passati anni) uccide il galeotto che lo ha denunciato. Rischia  la condanna a morte, ma fortunatamente si trova un avvocato idealista.  E' appena uscito dall'università, ma è tosto e determinato. In aula denuncia  il clima di ferocia e sopraffazione che infuria da anni ad Alcatraz, per colpa di un direttore sadico e spietato. Il direttore  viene messo sotto accusa per il disgraziato detenuto si apre uno spiraglio  di speranza.

PERCHÈ VEDERLO
Perché le corde emozionali dello spettatore sono implacabilmente toccate per due ore di fila. E per il bel terzetto  di interpretazioni. Tre giovani bravi attori  girano al loro meglio. Bacon (il detenuto) e Slater (l'avvocato) non di rado assegnati a ruoli sgradevoli, qui catturano a ogni scena l'empatia dello spettatore. E Gary 'Dracula' Oldman è un vero Lucifero capitato nell'Isola degli squali.

Dai blog