Cerca

Design internazionale

Salone del mobile, Fuorisalone: al Brera Design District debutta KalaRara

2 Aprile 2019

0

 Il Salone Internazionale del Mobile si prepara alla 58esima edizione: a partire dalla prossima settimana brand storici ed emergenti del mondo del design e dell’arredamento faranno il loro ingresso su quello che è ormai diventato un palcoscenico internazionale della creatività che registra in media, ogni anno, oltre 370.000 presenze da oltre 188 Paesi.

Il design si conferma una delle più solide strategie anticrisi: le oltre 192.446 imprese europee di design, infatti, hanno prodotto nel 2017 un fatturato pari a circa 25 mld di euro. Di queste quasi una su sei parla italiano, perché il design è un marchio di fabbrica del Made in Italy e contribuisce all’attrattività dei nostri prodotti a livello internazionale (Rapporto "design economy" di Fondazione Symbola e Deloitte).
Nel Brera Design District, quest’anno fa il suo debutto KalaRara, azienda nata a Roma nel 2017 da una lunga collaborazione tra Anna Maria Coronato, con oltre trent’anni di esperienza nel campo degli oggetti d’arte e antiquariato, e Vincent Copeland, designer newyorkese dallo stile e dal gusto cosmopolita. KalaRara presenta una selezione dei suoi mobili contemporanei fatti a mano, intervallati da pezzi del XIX e XX secolo provenienti da tutto il mondo, trasformati per la vita moderna. Le nuove creazioni, firmate dal designer Vincent Copeland, saranno presentate presso l’elegante temporary showroom di Milano di Largo Treves 5. I nuovi oggetti saranno raccontanti attraverso uno scenario che richiama l’universo: ‘All The Stars’ è un progetto di interior design immaginifico che mescola antico e contemporaneo nella cornice di un cielo stellato. E’ proprio l’Universo il tema cardine della collezione dei tavoli KalaRara, a partire da Saturno A World Not My Own, espressione della continua ricerca dell’uomo di connettersi con lo spazio, guardando oltre le stelle.

“KalaRara guida le persone a esprimere se stesse attraverso lo spazio in cui vivono - dichiara Vincent Copeland, Direttore artistico del brand – Un ambiente deve poter essere personale, dare gioia e senso di appartenenza a chi lo abita. Comunemente il lusso identifica più uno status che un’espressione dell’io, è per questo motivo che amo ricreare ambienti domestici che possano essere sì espressione di gusto e stile ma che siano soprattutto luoghi dell’anima, dove stare bene e sorridere”.

 KalaRara progetta e produce tavoli one-of-a-kind che diventano immediatamente protagonisti dell’ambiente che li accoglie. Pezzi unici in cui la cura artigianale s’intreccia con la creazione artistica. Ogni tavolo è realizzato a Roma dalle mani di maestri artigiani che utilizzano antiche tecniche trasmesse per secoli e dagli autori delle tele che rendono ogni tavolo un’opera d’arte irripetibile. La struttura portante è trattata e lavorata a mano, così come il prezioso quadro posto al centro protetto da una lastra in cristallo:

Nelle foto in in gallery: An Undiscovered Country, misure: 227cm x 110cm, h 77cm

Il pannello è realizzato su tela con polveri di marmo nero e smeriglio argentato, ricami in filo ramato, velature in graniglie di vetro di Murano. Struttura in ferro trattato e lavorato a mano da maestri bronzisti italiani. Lastra di protezione in vetro. Ciascun tavolo è un pezzo unico nato dalla ricerca dei materiali, vetri, marmi, ossidiana, provenienti dalle varie regioni italiane, unite all'opera dei nostri artisti. Ciascun pezzo è numerato e fornito di certificato qualificante.    

A world not my own, Misure: 156cm x 156cm, h 45cm

Frammento di spazio in movimento in cui compare l’immagine di Saturno che trascina l’energia del cosmo. Il pannello è realizzato con materiali che riflettono la luce, graniglie di vetro provenienti da Venezia, polveri di mica è lamine d’argento disposti in modo tale che il colore cambi secondo l’orientamento e la luce. Struttura in acciaio lavorato a mano da maestri bronzisti. Lastra di protezione in vetro. Ciascun tavolo è un pezzo unico nato dalla ricerca dei materiali, vetri, marmi, ossidiana, provenienti dalle varie regioni italiane, unite all'opera dei nostri artisti. Ciascun pezzo è numerato e fornito di certificato qualificante.    

 “I nostri progetti sposano le esigenze di una clientela che, oltre a dare molta importanza al concetto stesso di bello, vuole arricchire il proprio habitat con pezzi particolari, unici e non replicabili, adattandoli al contesto stesso, attraverso un vero e proprio esercizio di stile” conclude Copeland.

  
Vincent Copeland - Nato a New York nel 1961, studia Storia dell’Arte e Psicologia per poi proseguire al SUNY Purchase gli studi di belle arti e fotografia. Frequenta successivamente la scuola di New York School of Interior Design e Pratt Institute fino al 1983. L’Italia arriva nel 1985, anno in cui Vincent decide di lasciare New York per lavorare con nomi di grande spicco nel panorama dell’arte contemporanea come Gaetano Pesce, frequentando la Domus Academy di Milano.

Dopo aver proseguito gli studi a Firenze, presso Syracuse University per studiare Storia dell’arte Rinascimentale, inizia la sua carriera come disegnatore di interni, in particolare con la passione per le cucine, guidato anche dai ricordi di un’infanzia vissuta con il padre Chef di un rinomato ristorante di New York. Grazie ai suoi studi in psicologia, Vincent riesce ad entrare in maniera discreta nella vita e nella personalità dei propri clienti, riuscendo dunque a creare un ambiente che sia espressione del carattere della persona.

Nel 2004 l’incontro con Anna Maria Coronato, nota gallerista d’arte, con la quale nasce un sodalizio professionale guidato dalla passione in comune per i viaggi. KalaRara trae origine proprio da questi lunghi viaggi, in cui Vincent e Anna Maria, girando i siti patrimonio dell’Unesco più affascinanti del Pianeta, raccolgono idee e ispirazioni, andando alla ricerca di artigiani locali da cui poter scoprire tessuti, materiali e oggetti unici che fanno di KalaRara un brand inimitabile, come i suoi prodotti.

Attualmente è presente a Milano nello showroom di Largo Treves 5 e a Roma.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio arriva al Consiglio affari esteri dell'Ue. L'incontro con Federica Mogherini

Silvio Berlusconi, gli chiedono di Greta Thunberg e lui ribatte con una barzelletta su viagra e svedesi...
Iene, Filippo Roma aggredito alla festa del M5s a Napoli: vergognoso agguato grillino
Silvio Berlusconi lancia Mario Draghi premier: "Intelligente e preparato. Se fosse disponibile..."

media