Cerca

cronaca

Università: Venezia, inaugurata nuova residenza studentesca a Santa Marta

9 Dicembre 2019

0

Venezia, 9 dic. (Adnkronos) - Inaugurato questa mattina, alla presenza del Sindaco Luigi Brugnaro, del Presidente Inps Pasquale Tridico e degli esponenti della Cassa depositi e prestiti, lo studentato più grande della Città, in area Santa Marta. Con i suoi 650 posti letto, la struttura raddoppia l’offerta di alloggi per studenti universitari nella Città, contribuendo in maniera significativa a colmare l’attuale gap che separa domanda ed offerta di soluzioni abitative a canone calmierato. Realizzato su un complesso di edifici storici situato in un’area il cui potenziale era finora rimasto inespresso, l’intervento rappresenta un esempio di riqualificazione urbana unico nel suo genere per la Città, recuperando alcuni edifici risalenti all’inizio del Novecento che avevano la funzione di magazzini a supporto delle attività dell’adiacente Cotonificio.

L’operazione è stata sviluppata sotto la spinta propulsiva dell’Università Ca’ Foscari Venezia, che ha indetto un bando di gara per l’affidamento in diritto di superficie 75ennale di un’area di sua proprietà parzialmente utilizzata per ospitare le attività dei dipartimenti scientifici, con l’obiettivo di realizzare una residenza e massimizzare la vocazione studentesca dell’area. L’iniziativa, del valore di circa 30 milioni di Euro, è stata realizzata dal Fondo Erasmo, fondo immobiliare dedicato al settore dell’housing temporaneo per studenti, gestito da Fabrica Immobiliare SGR e sottoscritto al 60% dal Fondo Fia (Fondo Investimenti per l’Abitare gestito da Cdp Investimenti Sgr del Gruppo Cassa depositi e prestiti) ed al 40% dal Fondo Aristotele (interamente sottoscritto da INPS). L’intervento si avvale inoltre di un contributo del Miur di circa 4 milioni di euro.

I lavori di realizzazione, su progetto del Consorzio di Progettazione, sono stati affidati da Fabrica SGR a CMB nel 2017 e sono durati circa due anni. La gestione della residenza è invece affidata a Camplus, primo provider di housing per studenti universitari in Italia, che oggi gestisce circa 9 mila posti letto in tutto il Paese ed è presente in 12 città italiane e in Spagna.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini a Cattolica: "Chiederò alla Lega di votare sì al processo sulla Gregoretti"

Nicola Zingaretti, l'appello: "L'Emilia-Romagna si salva se combattiamo tutti insieme"
"Prima l'Italiano". Scopritelo su Camera con Vista 2020, inizio di anno movimentato per la politica italiana
Diego Fusaro e Antonio Socci contestati a Siena da Sardine e Pd: "Via i turbo fascisti", eccoli a testa in giù

media