Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Donald Trump, la sparata: "Ecco chi fa soldi quando una persona crepa di coronavirus, vale 2mila dollari"

  • a
  • a
  • a

"I nostri medici fanno più soldi se qualcuno muore di coronavirus. Voi lo sapete, sono persone intelligenti", l'attacco al personale sanitario arriva dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, durante un comizio in Michigan. Secondo il capo della Casa Bianca, i medici conteggiano più morti di coronavirus rispetto alla realtà. E per dimostrarlo fa anche dei paragoni con altri Paesi: "In Germania e in altri luoghi, se hai un attacco di cuore o hai il cancro o sei malato terminale e prendi il Covid, dicono che sei morto di cancro o di infarto. Con noi, in caso di dubbio, scegli il Covid". Per il tycoon, quindi, gli ospedali riterrebbero conveniente diagnosticare la morte per coronavirus anziché per patologie pre-esistenti. Trump, poi, ha affermato che ogni decesso per Covid “vale 2 mila dollari”, senza dilungarsi oltre.

 

 

 

“I dottori e gli infermieri vanno a lavoro ogni giorno per salvare vite, fanno il loro lavoro. Donald Trump dovrebbe smetterla di attaccarli e fare il suo lavoro” ha replicato l'avversario dem Joe Biden. Intanto gli Usa registrano il nuovo record di casi quotidiani, con 97 mila nuovi contagi, secondo il bilancio di Covid Tracking Project. Stando ai dati della Johns Hopkins University, gli Stati Uniti hanno superato la soglia dei 9 milioni di casi, mentre i decessi sono oltre 200 mila.

Dai blog