Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Insulti a Giorgio Napolitano su Facebook: donna denunciata per vilipendio

simone cerroni
  • a
  • a
  • a

Con un bebè in arrivo, una 30enne di Porto Tolle (Rovigo) è rimasta senza lavoro: licenziata. Proprio nei giorni in cui la donna perdeva il posto, il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, invitava gli italiani "a fare dei sacrifici per il bene del Paese". Così, in un momento di frustrazione, la donna si è lasciata andare a uno sfogo su Facebook. Vittima dello sfogo non è stata la politica in generale, ma il suo vertice più alto, Napolitano appunto, insultato per aver chiesto questi "sacrifici" agli italiani. Degli insulti consegnati al mare-magnum del web che hanno trascinato la signora alla sbarra. La notizia è stata riportata da Il Gazzettino di mercoledì 12 marzo: la donna è stata infatti denunciata per vilipendio al Capo dello Stato, e il processo inizierà a giugno. La donna, fa sapere sempre Il Gazzettino, ha già inviato una lettera di scuse a Napolitano, "sperando di ottenere clemenza dal giudice".

Dai blog