Cerca

lavoro

Fiere: a Sigep e Ab Tech Expo protagonisti startup e buyer stranieri

13 Gennaio 2020

0
Fiere: a Sigep e Ab Tech Expo protagonisti startup e buyer stranieri

Rimini, 13 gen. (Labitalia) - Startup protagoniste e internazionalizzazione, con i prodotti italiani del foodservice dolce che incontrano buyers stranieri, a Sigep e A. B. Tech Expo, rispettivamente i saloni internazionali del dolce artigianale e delle tecnologie e prodotti per la panificazione, pasticceria e dolciario, organizzati da Italian Exhibition Group e in programma alla Fiera di Rimini dal 18 al 22 gennaio. Sono infatti attesi in fiera decine di migliaia di buyers provenienti da tutto il globo: nel 2019 sono stati 33.029 (+3% rispetto all’edizione precedente), provenienti da 185 paesi. Costante il contributo di Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Per Sigep e A.B. Tech Expo sono stati infatti attivati 30 uffici Ice dislocati in tutto il mondo, che nei mesi scorsi hanno selezionato e invitato buyer qualificati interessati a prodotti e tecnologie delle aziende italiane presenti in fiera.

Durante le giornate riminesi, per tutte le aziende espositrici italiane, Ice mette inoltre a disposizione il servizio Info Desk Mercati Esteri con la presenza di trade analyst provenienti da 13 Paesi: Angola, Australia, Canada, Cina, Corea, Emirati Arabi, Giappone, Giordania, Indonesia, Israele, Iran, Usa, Vietnam. I trade analyst forniranno pareri e consulenza agli imprenditori per l’approfondimento dei trend dei singoli mercati di interesse e le procedure doganali per l’export. Inoltre, per una continua promozione sui mercati Usa e Canada, sono state realizzate dalle sedi Ice specifiche ricerche di mercato su questi due importati mercati e attivate partnership su riviste specializzate del Nord America.

Accanto alla preziosa partnership con Ice, si aggiungono le costanti azioni di incoming e coinvolgimento di buyer esteri da parte di Ieg, grazie anche al supporto della sua fitta rete di Regional Advisor, ubicati con i loro uffici in tutti i continenti: Europa, Europa Extra-UE, Africa, Medioriente, Asia, Nord America, Centro e Sud America, Oceania. Gli espositori a Sigep incontreranno, quindi, i buyer internazionali con i quali hanno già fissato gli appuntamenti attraverso la piattaforma online, già attiva dallo scorso mese di novembre.

Novità assoluta dell’edizione 2020, è la Start up Area, nata dalla partnership con Ice e ministero Affari Esteri, posizionata nella centrale hall Sud. L’area ospita 8 giovani aziende che presentano prodotti e processi altamente innovativi. Per la gelateria, Gélami, che utilizza il processo Uht per creare una linea di gelati e prodotti di pasticceria ricchi di gusto mantenendo inalterate le caratteristiche di qualità e freschezza dei prodotti. Mashcream sviluppa un processo che elimina la 'catena del freddo' propria del prodotto gelato attraverso un metodo di produzione espressa, su piastra refrigerata, di fronte al cliente, che personalizza il suo gelato a proprio piacimento e lo vede creare davanti ai propri occhi.

Inovafood progetta e sviluppa soluzioni per allungare la vita di prodotti alimentari dopo cottura e surgelazione attraverso l'impiego di piante e sostanze attive (enzimi, lieviti, alghe, proteine vegetali e fibre). Food Lifestyle è specializzata in ricerca e sviluppo di prodotti innovativi di Food Design. Con il marchio Coolella l’azienda è all’avanguardia nella realizzazione di prodotti a base di fibre vegetali naturali. Per le attrezzature e macchinari, Bi.Robotech si occupa della progettazione e della realizzazione di macchinari industriali innovativi per prodotti da forno e altri settori. DigitalRS progetta invece soluzioni software innovative per il settore HoReCa.

Nei servizi, Foodstation offre un servizio di consegna a domicilio, ed è attiva in 4 città dove ha circa 160 affiliati tra ristoranti, gelaterie, pub e chioschi alimentari. Infine, Becaitaly, che ha sviluppato una metodologia con la quale elimina cariche batteriche e insetti in qualsiasi ambiente, anche di grandi dimensioni, attraverso un impianto tecnologico che utilizza una quantità ridotta di acqua e prodotto chimico, senza corrente elettrica.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

"Se ne deve andare". La meloniana in aula con mascherina, insultata  "Vengo da Milano, e..." 

Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano
Coronavirus, Beppe Sala: "Rispettate le regole e niente corse ai supermercati per accaparrarsi cibo"
Coronavirus, Franco Bechis contro Giuseppe Conte & Co: "Cosa diceva il premier, chi sono i veri sciacalli"

media