Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Periscopio, gli eventi vip della settimana

Ivan Rota
  • a
  • a
  • a

Morgan ospite del CenacoloArtom all'apertura del Festival della Tecnologia. Scene da stadio al Politecnico di Torino la scorsa settimana: all'ora di pranzo risuonavano le note di Bohemian Rhapsody fuori dall'Aula Magna con centinaia di studenti che provavano a riprendere tenendo i telefonini più in alto pissibile con le mani, la security, normalmente tranquilla tra ingegneri ed architetti, impazzita.Ma cosa era mai successo a sconvolgere la tranquillita di una delle migliori 'fabbriche di cervelli' italiane. Era successo che Arturo Artom, invitato a tenere il Cenacolo per l'apertura della prima edizione del Festival della Tecnologia, aveva invitato a sorpresa Morgan.Aula strapiena con il passaparola che continuava a richiamare studenti sul tema della contaminazione tra arte ed impresa come chiave per anticipare il futuro. Grande successo personale del cantautore che ha illustrato l'idea della piattaforma multimediale Doc per integrare musiche,  parole, grafica e teatro.Alla fine applausi, centinaia di selfie e il rettore Guido Saracco, grande trascinatore che ha avuto l'intuizione  del Festival per festeggiare i 160anni della fondazione del Poli, che a gran richiesta ha portato Morgan al pianoforte per un concerto improvissato che rimarrà negli annali dell'ateneo.Nella foto, Arturo Artom, Guido Saracco e Morgan.Grande festa al ristorante Giuliano a Milano per Daniela Iavarone: circondata dagli amici più cari, ha colto l'occasione per presentare il libro di Tiziana Rocca "Il Segreto del Successo".Tra gli ospiti Angelo Maria Perrino, Davide Bertellini che ha regalato un bracciale Crystal Couture a tutte le signore, Giannino della Frattina e Stefano Bolognini.Daniela Girardi Iavarone nasce a Milano e sposa giovanissima un imprenditore, dal quale ha due figli, Manuela e Francesco. Dall' Aprile 1991, ha affiancato il Marchese Alberto Litta Modignani. In questi anni di attività Daniela ha organizzato oltre 200 eventi benefici, ospitando i migliori nomi della politica, della cultura, della moda e dello spettacolo.Tutti sono passati da lei: da Giulio Andreotti ad Alberto Sordi, da Valeria Marini all'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, solo per fare alcuni nomi. Ora fa parte del comitato del Conservatorio di Milano: in tre parole, una grande donna.Nella foto Angelo Maria Perrino,Tiziana Rocca e Daniela Iavarone.La splendida carriera di Monica Setta è costellata di collaborazioni con programmi tv Rai, Mediaset e persino emittenti minori come La7, TeleNorba, AgonChannel e RadioNorba.Oltre a svolvere il ruolo di conduttrice ed opinionista, Monica Setta fu assoldata da Rai Gulp in qualità di autrice di alcuni programmi  adatti ad un pubblico più giovane.Monica Setta collabora anche con testate giornaliste di varie tipologie con dei suoi articoli redazionali: segnaliamo la sua presenza nello staff di Affari Italiani, Gioia ,sul quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno e ha pubblicato diversi libri che sono diventati best seller.Monica Setta ora é la padrona di casa di Uno Mattina in Famiglia al fianco di Tiberio Timperi. A tal proposito, ha dichiarato: “ Per me è la realizzazione di un sogno. Conosco bene il programma, lo seguo da sempre, sono stata anche ospite. Tiberio è il partner ideale, siamp complementari“.Per Monica, una cena da favola da Tazio a Roma.E poi tante feste, concerti e cocktail. Morgan da Arturo Artom Morgan ospite del CenacoloArtom all'apertura del Festival della Tecnologia. Scene da stadio al Politecnico di Torino la scorsa settimana: all'ora di pranzo risuonavano le note di Bohemian Rhapsody fuori dall'Aula Magna con centinaia di studenti che provavano a riprendere tenendo i telefonini più in alto pissibile con le mani, la security, normalmente tranquilla tra ingegneri ed architetti, impazzita.Ma cosa era mai successo a sconvolgere la tranquillita di una delle migliori 'fabbriche di cervelli' italiane. Era successo che Arturo Artom, invitato a tenere il Cenacolo per l'apertura della prima edizione del Festival della Tecnologia, aveva invitato a sorpresa Morgan.Aula strapiena con il passaparola che continuava a richiamare studenti sul tema della contaminazione tra arte ed impresa come chiave per anticipare il futuro. Grande successo personale del cantautore che ha illustrato l'idea della piattaforma multimediale Doc per integrare musiche, parole, grafica e teatro.Alla fine applausi, centinaia di selfie e il rettore Guido Saracco, grande trascinatore che ha avuto l'intuizione del Festival per festeggiare i 160anni della fondazione del Poli, che a gran richiesta ha portato Morgan al pianoforte per un concerto improvissato che rimarrà negli annali dell'ateneo.Nella foto, Arturo Artom, Guido Saracco e Morgan. Daniela Iavarone: un compleanno da favola Grande festa al ristorante Giuliano a Milano per Daniela Iavarone: circondata dagli amici più cari, ha colto l'occasione per presentare il libro di Tiziana Rocca "Il Segreto del Successo".Tra gli ospiti Angelo Maria Perrino, Davide Bertellini che ha regalato un bracciale Crystal Couture a tutte le signore, Giannino della Frattina e Stefano Bolognini.Daniela Girardi Iavarone nasce a Milano e sposa giovanissima un imprenditore, dal quale ha due figli, Manuela e Francesco. Dall' Aprile 1991, ha affiancato il Marchese Alberto Litta Modignani. In questi anni di attività Daniela ha organizzato oltre 200 eventi benefici, ospitando i migliori nomi della politica, della cultura, della moda e dello spettacolo.Tutti sono passati da lei: da Giulio Andreotti ad Alberto Sordi, da Valeria Marini all'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, solo per fare alcuni nomi. Ora fa parte del comitato del Conservatorio di Milano: in tre parole, una grande donna.Nella foto Angelo Maria Perrino,Tiziana Rocca e Daniela Iavarone. Linea Verde al top Il programma storico della Domenica di Rai 1 Linea Verde,che la scorsa puntata ha superato nuovamente il 20% di share con più di tre milioni di telespettatori, condotto da Beppe Convertini, nella foto, e Ingrid Muccitelli farà tappa in Umbria al Lago Trasimeno, mettendo in evidenza la biodiversità del territorio. Si visiterà il carapace, la cantina-opera d'arte di Arnaldo Pomodoro e, nel borgo di Piegaro, si parteciperà alla lavorazione artigianale del vetro.Altro borgo, altra tradizione a Deruta che, sin dal Medioevo, è rinomata per le sue ceramiche.Nelle campagne di Panicale, si scoprirà l'unico allevamento in Italia di bisonti ed Infine la raccolta delle olive e la lavorazione in frantoio per l'olio extravergine spremuto a freddo! Sacrum in ricordo del terremoto dell'Aquila Due concerti straordinari per commemorare il decimo anniversario del terremoto dell'Aquila. Il capolavoro della musica sacra universale, la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, scritta per la morte di Alessandro Manzoni, ha risuonato come inno di rinascita di una città ferita nella superba cornice della Basilica di Santa Maria in Aracoeli a Roma, una delle Chiese più belle al mondo, Sabato 2 Novembre e poi a L'Aquila, nella Basilica di San Silvestro, appena restaurata, Domenica 3 Novembre per l'inaugurazione della IV° edizione della grande rassegna musicale SACRUM - UNA PREGHIERA IN MUSICA PER LA PACE UNIVERSALE - un omaggio alla musica e alla fede come forma di comunicazione tra i popoli. Concerti di eccezionale livello che si candidano ad essere tra gli eventi più significativi dell'anno. SACRUM celebra eccezionalmente a Roma e a L'Aquila il decimo anniversario del terremoto con un grande concerto istituzionale organizzato dal Ministero dell'Università e Ricerca e dalla Regione Abruzzo con I prestigiosi patrocini di Pontificio Consiglio per la Cultura, Pontificio Istituto di Musica Sacra, Regione Lazio, Roma Capitale, Comune dell'Aquila, e numerose Ambasciate con sede a Roma. Sul podio il Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, direttore musicale del Festival Internazionale di Mezza Estate, con l'Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Stato “N. Sala” di Benevento e il Coro dell'Opera di Parma preparato dal M° Massimo Fiocchi Malaspina. Con loro I solisti di fama internazionale Federica Vitali, Anna Maria Chiuri, Hector Mendoza Lopez e Mirco Palazzi e la direzione di produzione di Giada Santoro, Valerio di Pasquale, Alessandro Zerella e Silvano Fusco. Entrambi i concerti sono stati presentati da Elena Parmegiani. L'evento ha ricevuto i prestigiosissimi patrocini istituzionali, tra le altre, delle Ambasciata di Spagna, Australia, Federazione Russa, Lettonia, Estonia, Polonia il Pontificio Consiglio per la Cultura, Regione Abruzzo, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Comune dell'Aquila, Comune di Tagliacozzo, ed è in collaborazione Confederazione per la Musica Lirica e Sinfonica, Festival Internazionale di Mezza Estate. I concerti sono sostenuti da Regione Abruzzo, Iannini Costruzioni, Taddei Costruzioni, Ance, Magnolia Eventi, Ente Morale Tabor International. e saranno trasmesso da Telepace – Sky 515 per la regia di Giacomo Iacolenna, durante il periodo di Natale. I concerti per il decennale del terremoto si concluderanno poi il 30 Novembre a Roma e il 1 Dicembre a L'Aquila con l'esecuzione del Requiem di Mozart e della Fantasia Corale di Beethoven con Istituzione Sinfonica Abruzzese e International Opera Choir e con la partecipazione straordinaria di Michele Campanella (pianoforte) e Donata D'Annunzio, Giada Santoro, Anna Maria Chiuri. Luciano Ganci, Alberto Petricca e Alberto Gazale sempre diretto da Jacopo Sipari Harry Styles annuncia "Love on Tour" Dopo aver rivelato l'uscita del nuovo attesissimo album di inediti “FINE LINE” (Columbia Records/Erskine Records), prevista per il 13 dicembre, HARRY STYLES annuncia il tour mondiale “LOVE ON TOUR” al via nel 2020 con due date live in Italia: il 15 maggio al PALA ALPITUR di TORINO e il 16 maggio all'UNIPOL ARENA di BOLOGNA! King Princess sarà ‘special guest' in Europa durante i concerti dal 15 aprile al 31 maggio, la cantautrice Jenny Lewis fungerà da supporto nelle tappe americane e canadesi (dal 26 giugno al 5 settembre) e l'artista giamaicana Koffee aprirà gli show in Messico (dal 29 settembre al 3 ottobre). La messa in vendita generale avrà inizio a partire dalle ore 10.00 di venerdì 22 novembre su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati. “FINE LINE”, che arriva a due anni di distanza dal suo omonimo album di debutto solista intitolato “Harry Styles” (certificato PLATINO in Italia), sarà disponibile in versione digitale, CD, vinile e in una speciale edizione con un booklet di 32 pagine contenenti foto del dietro le quinte della registrazione del disco (già in pre-order al seguente link: https://SMI.lnk.to/fineline) L'album, composto da 12 brani inediti, contiene anche il singolo “LIGHTS UP”, già in radio e in digitale, che conta 115 milioni di stream nel mondo. Il videoclip ufficiale, che ha già superato 33 milioni di visualizzazioni su YouTube, è stato girato in Messico ed, è visibile al seguente link: https://youtu.be/9NZvM1918_E. “Lights up” è stato prodotto da Tyler Johnson con la collaborazione di Kid Harpoon (Tom Hull), ed entrambi hanno partecipato alla scrittura del brano insieme allo stesso Styles. Harry Styles festeggerà l'uscita dell'album con un evento speciale il 13 dicembre a Los Angeles: “Harry Styles – Fine Line live at the Forum – One Night Only”. Sono disponibili i biglietti in prevendita. Sabato 16 novembre Harry condurrà per la prima volta il famoso “Saturday Night Live”, in onda su NBC, e presenterà dal vivo in anteprima televisiva la musica del suo nuovo album, compreso il nuovo singolo “LIGHTS UP”. La settimana successiva, il 21 e 22 novembre, il cantautore sarà ospite del talk show inglese “Later... with Jools Holland”. Classe 1994, Harry Styles è uno degli artisti inglesi più interessanti e sorprendenti degli ultimi anni, capace di conquistare pubblico e critica grazie al suo straordinario carisma e alla sua sensibilità artistica. La sua hit “Sign Of The Times” ha conquistato il DOPPIO PLATINO in Italia, ha totalizzato oltre 680 milioni di stream a livello mondiale e più di 780 milioni di visualizzazioni totali su YouTube. Il suo album di debutto solista “Harry Styles” è entrato direttamente al #1 su iTunes in Italia e in altri 83 Paesi (tra cui Regno Unito e Stati Uniti), ed è anche l'album più venduto nella settimana di debutto di un artista maschile inglese negli Stati Uniti. Dolcenera live al Teatro della Luna Reduce dal successo del singolo “Amaremare” (Polydor / Universal Music) che l'ha vista sui palchi delle principali rassegne estive, Manu DOLCENERA, sta calando i palchi di alcuni importanti teatri italiani con il suo nuovo tour, “DIVERSAMENTE POP”. LUNEDÌ 18 NOVEMBRE sarà live ad Assago (MI) al Teatro della Luna (Via Giuseppe di Vittorio, 6 – inizio concerto ore 21.00). «Il teatro, il posto che per antonomasia mette in scena una finzione, è il luogo che invece riesce a rendermi più vera che mai, riesce ad abbattere qualsiasi forma di pudore o, all'opposto, di finta comunicazione che l'epoca della spettacolarizzazione di una falsa umanità impone su social e media – dichiara DOLCENERA – Dalla ragazzina che, circa 17 anni fa, si faceva conoscere dal grande pubblico vincendo Sanremo suonando un pianoforte in modo intenso e viscerale, alla donna di oggi definita da tanti “artista eclettica e diversamente pop” (definizione che ho sempre voluto prendere come un complimento!), il mio percorso musicale è stato fatto di verità e di pura e semplice voglia di creare ed esplorare mondi sonori incentrati sulla contaminazione musicale per accompagnare una parte letteraria che invece trae le sue fondamenta dal cantautorato italiano. Ho esplorato talmente tanto che, oltre ad aver messo insieme synth electro nordici e moderni con ritmiche e tamburi ancestrali del sud del mondo, ed aver raccontato di temi importanti per me come la difesa dei diritti civili in “Ci vediamo a casa”, “Com'è straordinaria la vita” e della difesa dell'ambiente in “Amaremare”, alla fine sono anche riuscita a mettere insieme la musica classica con quella trap suonando Bach nella “folle” reinterpretazione pubblicata su YouTube di pezzi significativi del genere. Ecco, sono un'aliena diversamente pop che in teatro porterà in scena tutto questo condito da un'intimità, una umanità e un'energia personale difficilmente descrivibili a parole». Il tour, prodotto e organizzato da Joe & Joe, terminerà il 14 dicembre al Teatro Openjobmentis di Varese. I biglietti sono disponibili in prevendita sul sito Ticketone (www.ticketone.it). Tutti a Belgrado Sgarbi, il maresciallo Tito… Alziamoci i calici con Generoso Di Meo. E 2600 lampadine si illuminarono d'immenso all'arrivo di Generoso e Roberto Di Meo, i fratelli geniali, inventori del formato party itinerante, facendosi aprire monumenti storici solitamente blindati, come il Palazzo di Serbia, sede della nomenclatura ancien regime del maresciallo Tito. Le 2600 lampadine formano il rosone della sala della Grande Assemblea. Effetto superuao. Vittorio Sgarbi arriva in ritardo, tenendosi stretta la sua Sabrina Colle. E subito intorno a lui si forma una corte di piume, maschere, code ( di vestiti) e papillon ( di smoking). Di nani e ballerine… Il set comunque era molto cinematografico, un po' da Eyes Wide Shut alla Kubrick. La location pure. E sarebbe piaciuto anche a lui, al maresciallo Tito, che il suo cabinet grande quanto due piscine olimpioniche, un'immensa vetrata sul folliate autunnale, in lontananza il Danubio che il critico più irriverente d'Italia ammirasse le vestigia del suo impero. Lo stesso cabinet dove riceveva capi di Stato, re e regine, l'ultima nel 1972 la regina d'Inghilterra. Quando Sgarbi e Colle salgono la monumentale scalinata in marmo, granito e cristallo anche i pulcinella in bianco e nero, allineati come tanti soldatini, si sono un po' ammosciati…. e i danzatori serbi davanti al mosaico autocelebrativo di 90 metri di lunghezza hanno smesso di roteare. Ton, chi si vede la pianista coreana Gile Bae e il suo “mentore” il finanziere Francesco Micheli. Sarà lei il giorno dopo nel Museo di Jugoslavia a improvvisare un concertino di Chopin e Scarlatti, Sgarbi seduto in prima fila, schiaccia un pisolino. Lo risveglia solo il profumo di un gatò di patate. E poi una corsa a inaugurare la mostra fotografica dell'altro principe Michel de Yougoslavie che qui però si fa chiamare con il suo vero nome Karadordevic…. che suona meno reale. Omaggiati i metà di mille ospiti con il cult calendario Di meo, scatti d'autore di Massimo Listri e con calze Gallo edizioni limitata ( troppo, se le strappavano di mamo le signore). Chi l'ha vista? Irriconoscibile Januaria Piromallo, carrè platino griffato Hermes ( ultimo statu symbol della maison francese) e vestito su misura del designer Antonio Riva con coda ( pestata e ripestata ) 30 anni di una straordinaria carriera LUCIANO LIGABUE nel 2020 festeggerà i 30 anni della sua straordinaria carriera, iniziata nel 1990 con l'album omonimo, e anche i 15 anni dal suo primo mega concerto in quel di Campovolo a Reggio Emilia che negli anni lo ha visto protagonista, più volte, con eventi entrati a pieno titolo nella memoria collettiva della grande musica live italiana. La Festa ora ha una data, 12 settembre 2020, un titolo, “30 ANNI IN UN GIORNO”, e un luogo che non poteva che essere il Campovolo di Reggio Emilia! Ma, attenzione, non in quell'area del Campovolo che è stata teatro dei suoi grandi concerti. La Festa, infatti, si terrà in uno spazio totalmente nuovo e creato rigorosamente ad hoc per la musica al Campovolo, denominato RCF Arena Reggio Emilia, attrezzato per ospitare fino a 100.000 persone (con una pendenza del 5% per garantire una visuale e un'acustica ottimali). Sarà appunto LUCIANO LIGABUE a inaugurare la RCF Arena Reggio Emilia il 12 settembre 2020 (inizio concerto: ore 20.30) con “30 ANNI IN UN GIORNO”, un evento live imperdibile in data unica (prodotto e organizzato da Riservarossa e Friends & Partners), destinato a scrivere un'altra significativa pagina musicale della mirabile carriera artistica del Liga. Si preannuncia quindi un “incandescente” trentennale a tutto rock per LUCIANO LIGABUE! I biglietti saranno disponibili in prevendita dalle ore 16.00 di mercoledì 13 novembre su www.ticketone.it e dalle ore 11.00 di lunedì 2 dicembre nei punti vendita abituali. Prezzi (incluso diritto di prevendita): Green & Blue Zone 49 euro, Yellow & Orange Zone 65 euro, Red Zone 70 euro, Gold Package 250 euro (199 euro in promozione, per tutti coloro che acquisteranno fino a lunedì 2 dicembre, salvo disponibilità). TicketOne è Official Ticketing partner di LIGABUE – “30 ANNI IN UN GIORNO”. Solo per gli iscritti al fan club ufficiale, https://barmario.ligabue.com, i biglietti saranno in prevendita dalle ore 16.00 di oggi, lunedì 11 novembre, fino alle ore 15.00 di mercoledì 13 novembre. Tutte le informazioni riguardanti l'accesso al luogo dell'evento per le persone diversamente abili sono disponibili al seguente link: https://www.friendsandpartners.it/manuale-dello-spettatore Oltre ai tantissimi punti di ristorazione, RCF Arena Reggio Emilia al Campovolo ospiterà un'area giochi, un'area multimediale, un'area dove si potrà ripercorrere attraverso varie immagini la carriera di LIGABUE e ci sarà una ruota panoramica da dove il pubblico potrà godersi la festa dall'alto e con una visione a 360 gradi. Dal 2 marzo saranno disponibili su www.ligabue.com e www.friendsandpartners.it le informazioni relative ai parcheggi, alle modalità di accesso all'area concerto (in base alla tipologia di biglietto acquistato), al campeggio e ai treni speciali (A/R in giornata per Reggio Emilia). Eventi in Bus Mobility, partner di LIGABUE – “30 ANNI IN UN GIORNO”, organizzerà servizio autobus A/R da tutta Italia all'area del Campovolo con diversi orari di arrivo e partenza da 150 città (Info: www.eventinbus.com). A Villa Sigurtà Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti   Nella cornice unica, piena di storia e di magia, di Villa Sigurtà a Valeggio Sul Mincio, nelle vicinanze di Verona e del lago di Garda, si conclude sabato 23 novembre la Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti, voluta e patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana di Unesco, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Maree numerosi organismi a livello locale.   Secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), ogni anno vengono sprecati circa un terzo degli alimenti destinati al consumo umano (1,3 miliardi di tonnellate).   Numerose realtà italiane, dai singoli comuni alle regioni più sensibili all'argomento, alle associazioni di volontariato, si sono attivate per contrastare questi sprechi. Ora anche sessanta comuni della provincia di Verona, grazie al Convegno promosso da SER.I.T.(Servizi per l'Igiene del Territorio) sabato 23 novembre affronteranno il tema dello spreco alimentareper proporre azioni volte a prevenire, ridurre o riciclare correttamente i rifiuti a livello nazionale e locale.   La Settimana Europea 2019 per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), quest'anno ha come tema centrale proprio “Educare alla riduzione dei rifiuti”:lo slogan prescelto per quest'anno è “Conosci, Cambia, Previeni”.   SER.I.T.   Consolidata realtà d'impresa nell'ambito dei servizi di igiene ambientale, SER.I.T. srl opera da oltre un ventennio sul territorio della provincia di Verona. La filosofia aziendale pone l'utente al centro della propria azione sul territorio e ne persegue la massima soddisfazione.   Il presidente di SER.I.T. srl- Massimo Mariotti - introdurrà i lavori del mattino sottolineando l'importanza del ruolo che le istituzioni hanno nel creare nei cittadini il corretto atteggiamento nei confronti dello spreco alimentare.   “L'obiettivo ambizioso di SER. I T. è quello di fornire continuità ed efficienza nell'esecuzione dei servizi, porre la massima attenzione alla qualità e alla salvaguardia dell'ambiente tendendo sempre presente l'impegno al contenimento dei costi”spiega Massimo Mariotti. “Con una mission aziendale ben precisa, e cioè che la cura dell'igiene urbana va ben oltre lo svuotamento dei cassonetti ed è invece programmazione del territorio, impostazione di metodi e tecnologie d'avanguardia, scelte operative mirate, pulizia del territorio, gestione degli ecocentri e decoro urbano”.   Maurizio Alfeo, Direttore Generale di SER.I.T. srl,svilupperà un progetto congiunto con la partecipazione di amministratori comunali, provinciali e regionali preposti alla salvaguardia dell'ambiente, mentre l'avv. Riccardo Donà Domeneghetti riferirà sull'internazionalizzazione dei progetti europei.   VILLA SIGURTA' APERTA AL PUBBLICO – ASSAGGI E DEGUSTAZIONI   “Come evitare gli sprechi, come riutilizzare gli alimenti” L'evento di Villa Sigurtà è aperto al pubblico dalle ore 13 fino alle 19 di sabato 23 novembre 2019. Protagonisti saranno il recupero intelligente del cibo e il benessere di tutti noi. Si partirà alle ore 13 con un momento di grande attenzionalità, grazie agli “Show cooking”a cura di Leonardo Ramponi, gestore del Ristorante Il Bersagliere di Verona, e del lombardo Alessandro Severino- chef a domicilio - cui seguirà la degustazione di quanto preparato di fronte agli ospiti utilizzando a sorpresa scarti o alimenti meno noti in linea con il tema della giornata.   “Enogastronomia e assaggi gratuiti” Lungo tutto il pomeriggio il pubblico potrà sperimentare il percorso enogastronomico delle eccellenze lombardo-venete con il contributo dei produttori regionali che aderiscono al progetto e assaggiare liberamente vini e cibidi alta qualità offerti dagli sponsor.   “Medicina, salute, corretta alimentazione, spreco e riutilizzo” Infine il dr. Pietro Penati, medico e presidente di EXCELLENCE for WELLNESS,introdurrà il pubblico ai concetti di sana alimentazione e sottolineerà il ruolo della tradizione a supporto delle nuove tendenze alimentari   EXCELLENCE FOR WELLNESS L'associazione senza fini di lucro Excellence for Wellnessè costituita da un gruppo di esperti di diversi settori (medicina, informatica, benessere, organizzazione, comunicazione, e tanto altro) convinti di aver dato il meglio nel realizzare prodotti semplici e intuitivi nel mondo del primo soccorso, con l'obiettivo di aiutare i cittadini in situazioni di emergenza e di fare “educazione al benessere” con iniziative di comunicazione di alto profilo e tramite partners di eccellenza.  Al sito www.X4Wellness.com troverete una nuova realtà che tratta tutti i temi rilevanti per la salute ed i corretti stili di vita. Alimentazione, sport e consigli medici: ma anche temi innovativi di carattere informativo per la promozione di eventi utili alla promozione del benessere fisico come applicazione dei corretti stili di vita. VILLA SIGURTA'   E' uno dei gioielli architettonici del Veneto. Sin dal Risorgimento questa splendida Villa palladiana ha ospitato personaggi illustri come gli imperatori Francesco Giuseppe I d'Austria e Napoleone III di Francia. Nel Novecento, i Conti Sigurtà vi ospitarono, tra gli altri, Maria Callas, la Regina Vittoria Eugenia di Spagna, il Re Costantino di Grecia, il Re Simeone di Bulgaria, il Principe Carlo d'Inghilterra, il Principe Filippo del Belgio, il Duca d'Aosta, ed i Principi del Liechtenstein e di Monaco.   Villa Sigurtàfu progettata su incarico del Conte Antonio Maffei da Vincenzo Pellesina (1637-1700), discepolo del Palladio, e fu costruita tra il 1690 e il 1693. La Villa fu proprietà della famiglia Maffei fino al 1836 quando Anna Maffei, sposando il conte Filippo Nuvoloni, portò in dote la proprietà valeggiana. Si susseguirono altre famiglie e infine nell'aprile del 1941 l'industriale farmaceutico di Milano Conte Giuseppe Carlo Sigurtà acquistò la proprietà. Il Pesce Ubriaco: simpatia e ottima cucina Il Pesce Ubriaco, bistrot di Lorenzo e Rita, è in via Melzo 28, nell'elegante quartiere liberty di Porta Venezia, a Milano, zona dall'energia elettrizzante. Inclusione, accoglienza , comunicazione sono le parole d'ordine che definiscono il locale. Carismatici e un po' ribelli, i proprietari non hanno iniziato a lavorare in cucina. Il mitico Lorenzo si è occupato di design e arredamento, mentre la moglie è una cantante che ha collaborato con il gruppo Stadio. “Tutto è nato per scherzo” -come ci racconta Lorenzo- “io e Rita non abbiamo mai cucinato. È qualcosa che avevamo dentro di noi. Anno per anno siamo cresciuti sempre di più”. La cucina di Lorenzo è sempre ad alto tasso di sorpresa. Con lui il rituale della degustazione diventa indimenticabile, anche per il suo approccio sempre rigoroso nella scelta delle materie prime “io le cose le devo fare a modo mio e il mio approccio piace alla gente” sottolinea Lorenzo. E continua : “alcuni piatti nascono insieme al cliente. Si inizia da una sua richiesta e poi inventiamo un piatto che spesso entra nel menu, come La mia idea di cucina? Leggera, digeribile con una materia prima buonissima, non risparmio un centesimo sugli ingredienti e la gente lo sente”. Molti clienti sono amici e capita di fare un aperitivo parlando di vita e ricette, con i p anini di pesce con calice di vino o cocktail, o tagliere con salumi per chi vuole cambiare, cruditees, formaggi con miele e cipolle grigliate o carciofi, queste solo alcune delizie da scegliere per l'aperiivo. Dalle 18 alle 20.costo 15 euro le cruditees con calice vino. Mentre gusti i piatti di Lorenzo riaffiora il senso dell'origine, il DNA siciliano fatto di mare, un omaggio alla cucina del Mediterraneo, tra carpacci di pesce, gamberi, crostacei e mazzancolle, prelibatezze sempre con il mare dentro. Un gioco di armonie e abbinamenti gourmet per il menu, con piatti siciliani rivisitati e stravolti. “Io sono siciliano e mia moglie è pugliese. Ci piace sperimentare. Mettiamo le nostre sensazioni e la nostra complicità in cucina, lei si occupa principalmente dei primi e io dei secondi e dei panini. Abbiamo trasformato la cucina di terra in quella di mare” ci confida Lorenzo. Tra i piatti del Pesce Ubriaco, non elaborati ma creati con una ricerca accurata di ingredienti poveri, da scegliere sulla maxi lavagna, sono molto apprezzati le vongole veraci e bottarga e i paccheri e gamberi. A pranzo non ci sono menu fissi ma si può scegliere una promozione che dura un mese che propone un piatto di pasta a 12 euro o un secondo a 13 euro. Frequentato da vip, personaggi della comunicazione e del mondo dell'imprenditoria, ha appena inaugurato il dehor esterno con 6 tavoli in più, riscaldato, dove è possibile anche trovare sulla sedie copertine fashion per i clienti più freddolosi. Potrete trovare appesi al muro gli scatti di giovani fotografi che cattureranno la vostra attenzione e anche pesci di legno appesi al muro impreziositi con particolati dell' arte in metallo recuperato. Si potranno ammirare dal pesce vespa al pesce degli abissi. Gli arredamenti sono firmati da Controprogetto. I tavoli sono fatti a mano come un mosaico, mentre le sedie sono classiche in stile bistrot francese. L'ambiente è informale con pochi tavoli (24 posti a sedere) su prenotazione. A gennaio è in programma la ristrutturazione del locale. Come ogni anno il Pesce Ubriaco cambia immagine. On preparazione anche settimane dedicate a Degustazioni di food & wine. Da martedì a giovedì aperto solo la sera, da venerdì a domenica anche a pranzo. In festa per Pierre Prandini  Pierre Prandini, nato a Caracas da genitori bresciani  è considerato un intraprendente creativo, da chi lo conosce sia per motivi professionali che umani. Stilista capace di creare una collezione “Made in Italy“, rappresentata da pellicce, gioielli e abiti da sera. Impegnato anche nel “sociale”, come dimostra il suo rapporto con Marinella Di Capua, Presidente di ASM Onlus e della Fondazione ASM per la salute dell'infanzia. Prandini ha organizzato un cocktail natalizio per clienti e amici nel suo atelier in via Gaetano Donizzetti 36 a Milano: champagne e sfiziosità. Monica Setta, una donna di successo La splendida carriera di Monica Setta è costellata di collaborazioni con programmi tv Rai, Mediaset e persino emittenti minori come La7, TeleNorba, AgonChannel e RadioNorba.Oltre a svolvere il ruolo di conduttrice ed opinionista, Monica Setta fu assoldata da Rai Gulp in qualità di autrice di alcuni programmi adatti ad un pubblico più giovane.Monica Setta collabora anche con testate giornaliste di varie tipologie con dei suoi articoli redazionali: segnaliamo la sua presenza nello staff di Affari Italiani, Gioia ,sul quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno e ha pubblicato diversi libri che sono diventati best seller.Monica Setta ora é la padrona di casa di Uno Mattina in Famiglia al fianco di Tiberio Timperi. A tal proposito, ha dichiarato: “ Per me è la realizzazione di un sogno. Conosco bene il programma, lo seguo da sempre, sono stata anche ospite. Tiberio è il partner ideale, siamp complementari“.Per Monica, una cena da favola da Tazio a Roma.

Dai blog