Cerca

L'idea del prof

Gian Carlo Blangiardo, la rivoluzione sulla pensione del futuro capo dell'Istat: come vuol cambiare i calcoli

6 Dicembre 2018

2
Giancarlo Blangiardo all'Istat, è l'anti Tito Boeri di Matteo Salvini: lo ha demolito su migranti e pensioni

La teorie su natalità e diritti civili del prof. Gian Carlo Blangiardo hanno nuovamente scatenato le polemiche contro il docente candidato dal governo Lega-M5s alla guida dell'Istat. Davanti alle commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato, Blangiardo ha dichiarato: "Non mi sento di dire che le donne non possono abortire, a me piacerebbe che le donne non debbano abortire".

Solo qualche anno fa, il docente dell'università Bicocca di Milano aveva lanciato un'ipotesi, citata di recente da Avvenire, di far partire la speranza di vita dal concepimento, anziché dalla nascita. Di certo una bella prospettiva per chi è vittima dei calcoli della legge Fornero e aspetta di andare in pensione. Da parte sua, lo statistico respinge ogni tentativo di etichettarlo. In carriera non ha solo partecipato a corsi di formazione organizzati da sezioni della Lega, ma anche a "un convegno della Fabbrica del programma di Romano Prodi all'Istituto Cattaneo di Bologna". E in più Blangiardo ha aggiunto: "Ho persino la tessera dell'Arci".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pttfabrizio@gmail.com

    pttfabrizio

    06 Dicembre 2018 - 21:09

    per l'aspettativa di vita si potrebbe prendere in considerazione la data in cui la coppia s'è messa insieme, perché solo la data del concepimento??, magari si potrebbero acquisire ancora qualche anno in più di aspettativa di vita e portare avanti le pensioni fino a 90 anni.

    Report

    Rispondi

  • swiller

    06 Dicembre 2018 - 18:06

    Ogni schiaffo alla Fornero è una boccata di ossigeno per gli italiani.

    Report

    Rispondi

media