Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicole Minetti e Renzo Bossi condannati per le "spese pazze" al Pirellone

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Lei oggi fa la deejay in quel di Miami, lui gestisce un'azienda agricola nelle valli di Varese. I tempi in cui Nicole Minetti e Renzo Bossi sedevano come consiglieri regionali della Lombardia al Pirellone sono lontani. Sembrano addirittura di un'altra era geologica, in epoca di grillini al governo. Ma il tutto torna d'attualità grazie ai tempi biblici della giustizia italiana, col tribunale di Milano che stamane venerdì 18 gennaio li ha condannati entrambi per la vicenda delle cosiddette "spese pazze" al Pirellone: la Minetti è stata condannata a 1 anno e 8 mesi, più pesante, invece, la pena inflitta dai giudici della decima sezione penale a Renzo Bossi, figlio del 'Senatur' Umberto, che è stato condannato a 2 anni e 6 mesi. Leggi anche: Renzo Bossi e la festa di compleanno. Agguato a Matteo Salvini: chi c'era e chi mancava

Dai blog