Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Oliviero Toscani, lo schifo contro Matteo Salvini: "Cosa auguro a suo figlio"

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Oliviero Toscani a La Zanzara su Radio 24 ha superato ogni limite.  “Il fascismo? Non si ripresenterà con stivali, fez, si presenterà in altro modo. Questo non è fascismo, è ancora peggio. Dopo aver visto tutto quello che è successo col fascismo, dopo aver vissuto tutto quello che abbiamo vissuto, dopo aver visto milioni di morti, le cattiverie, le robe, c'è gente che ancora esalta il fascismo. Sono fuori dal mondo, sono veramente delle teste di cazzo. Pure questi di Casa Pound? Peggio. Dopo aver vissuto ciò che abbiamo vissuto, questi ripropongono cazzate che sono peggio. Non è fascista, è di più. E' peggio. Sono teste di cazzo, ma non vorrei insultare le teste di cazzo”. Anche Salvini è fascista?: “No, di più. Peggio. Dopo aver visto ciò che abbiamo visto, che è tremendo, uno non può più dire certe cose. Chi è che parla di castrazione? Ma come si permette? Ogni essere umano vive in una civiltà di diritto. E lui dice no, non possono sbarcare. Non abbiamo più rispetto per lo Stato di diritto. I clandestini? Ma che clandestino del cazzo, cosa vuol dire clandestino? Non sono clandestini sui barconi, c'è della gente. Clandestino è il Padre Eterno, che non l'ho mai visto. L'unico clandestino che conosco è il Padre Eterno”. Per approfondire leggi anche: Vittorio Feltri, avvertimento a Matteo Salvini Prosegue Toscani: “Salvini è un incivile. Gli auguro che succeda a suo figlio di essere su una barca e non gli permettono di sbarcare. Può darsi che gli succeda. Io pretendo che il mio paese sia civile. Sembra che siamo soffocati dagli stranieri, ma non è vero. Non rompete i coglioni. Ma dov'è l'invasione? Ma smettetela. Lasciar entrare gli immigrati sarà la nostra fortuna, invece di quei quattro coglioni di italiani che non capiscono niente”.

Dai blog