Cerca

Fatto

Matteo Salvini e le tangenti, Vauro e Travaglio stavolta rischiano grosso: orrore in prima pagina

13 Giugno 2019

3
Matteo Salvini e le tangenti, Vauro e Travaglio stavolta rischiano grosso: orrore in prima pagina

Le manette scattate agli Arata per l'accusa di corruzione all'ex sottosegretario leghista Armando Siri sono l'occasione giusta per scatenare Marco Travaglio e il giustizialismo del Fatto quotidiano. Un giustizialismo, c'è da dire, tutto politico perché l'obiettivo non sono i due faccendieri né lo stesso Siri, ma Matteo Salvini



Basta dare un'occhiata alla vignetta di Vauro Senesi che campeggia al centro della prima pagina. Salvini, ritratto come un frate, ha in mano da una parte un rosario e dall'altra delle banconote, anzi delle mazzette, al grido di "Arata fratres" al posto della formula cristiana orate fratres. Una battuta e una vignetta a forte rischio querela, dal momento che neanche nei sogni più arditi dei grillini manettari, al momenti, l'indagine dei pm porta ad associare tangenti e Salvini. Solo la fervida e perfida fantasia del vignettista più sinistro d'Italia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • batpas

    13 Giugno 2019 - 15:03

    carina la vignetta, ma ridero' ancora di piu' se Salvini querela, vince e gli fa scucire 500 mila euro.

    Report

    Rispondi

  • sorjovanni

    13 Giugno 2019 - 15:03

    La cacca torna sempre a galla-Vauro ,Santoro,Travaglio bisogna far intervenire gli svuotatori dei pozzi neri

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    13 Giugno 2019 - 15:03

    Vauro e Travaglio? Due scostumati imbecilli della stessa specie.

    Report

    Rispondi

Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti

Bagno di folla per Matteo Salvini al suo arrivo a Pontida
Salvini duro con la signora che ha rifiutato l'affitto alla ragazza foggiana: "Una cretina"
Matteo Salvini sicuro su Pontida: "Sarà la più partecipata di sempre. Vogliamo unire il Paese"

media