Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Francesca Pascale picchia duro contro Virginia Raggi: "Ammetta i propri limiti e si dimetta"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Tempo di confessioni per Francesca Pascale, che parla dei suoi impegni e delle sue battaglie in un'intervista a Il Messaggero. Da 15 anni al fianco di Silvio Berlusconi, ora si è lanciata nel terzo settore con il lancio dell'associazione "I colori della libertà", in difesa dei diritti Lgbt. E la Pascale spiega: "La inaugurerò il 22 gennaio. Inviterò donne che da tempo conducono battaglie per i diritti e che sono simboli dell'impegno civile trasversale, da Mara Carfagna a Paolo Cancia. Donne coraggiose, in prima linea". Parole, quelle della Pascale, che innescano la domanda su Virginia Raggi: allora inviterà anche lei? E qui la risposta si fa politica: "Purtroppo mi è bastato fare un giro in città per accorgermi di quanto Roma si fuori controllo - premette -. I topi passeggiano in allegria per le strade, tra i rifiuti. Vorrei fare una domanda alla sindaca". Quale? "Che fine ha fatto l'adrenalina della sua campagna elettorale? Si è forse accorta che dopo tre anni non è in grado di gestire Roma? Se è una donna intelligente e coraggiosa, come credo sia, dovrebbe ammettere i propri limiti e farsi da parte il prima possibile", conclude Francesca Pascale picchiando durissimo sulla sindachessa M5s. Leggi anche: Francesca Pascale, il primo post su Instagram

Dai blog