Cerca

Ministro sotto attacco

Vittorio Feltri: più lo insultano, più Salvini vince

30 Agosto 2018

8
Vittorio Feltri: più lo insultano, più Salvini vince

Chi ce l' ha con Salvini lo aiuta ad affermarsi sempre di più come leader politico vero e credibile. Non c' è verso di andare in controtendenza rispetto allo spirito popolare, che non sbaglia quasi mai allorché si tratta di capire da che parte stare.
La gente, anche la più sprovveduta, sa con chi mettersi. Matteo nella sua durezza conosce perfettamente quali sono le aspirazioni degli elettori, che desiderano vivere in pace, non sotto la minaccia di una immigrazione prepotente e invadente.

Un ministro così deciso finora non si era visto e per questo egli è apprezzato. Realizza i programmi che ha annunciato in campagna elettorale e ciò basta ad assicurargli la fiducia dei connazionali. In pratica, ha già vinto nonostante gli sgambetti della magistratura e degli avversari della sinistra, i quali vedono in lui una minaccia quando invece è una insperata risorsa.
Salvini ha coraggio e va per la sua strada, affronta ogni difficoltà senza indietreggiare.

Se ne infischia delle critiche e delle minacce. Affronta i proditori attacchi dell' Europa e dei fighetti piagnucolanti dem che predicano la solidarietà, caricandone gli oneri sul nostro groppone. Non si fa intimidire da vescovi e cardinali più o meno pedofili ma innamorati dei profughi che a noi stanno cordialmente sulle scatole in quanto ci sfruttano senza requie.
Salvini si è rivelato una benedizione e speriamo non si stanchi di combattere onde evitare l' invasione della penisola.

Noi di Libero abbiamo organizzato una raccolta di firme in suo suffragio che procede alla grande, migliaia di adesioni che pubblichiamo con evidenza per dimostrare che gli italiani, nonostante il piagnisteo mediatico, danno ragione al leader leghista, un personaggio rustico ma sincero, attrezzato per farsi rispettare. Le polemiche anti-Matteo suonano male e sembrano pretestuose, speculative e prive di fondamento. Costui interpreta correttamente i sentimenti della maggioranza ed è destinato ad aumentare i propri voti e a conquistare un posto fisso nel governo del Paese. Ce lo auguriamo di cuore. Siamo stanchi di avere un esecutivo di morti in piedi.

di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • AnnalisaB

    01 Settembre 2018 - 21:09

    L'unico giornale che non ha paura di difendere la verità e la giustizia! Grazie

    Report

    Rispondi

  • eden

    31 Agosto 2018 - 18:06

    .....esecutivo di morti in piedi.....? Ma quali morti in piedi, i morti non fanno danni invece il pd con in testa il venditore di pentole e, al comando del traditore re Giorgio appoggiati dalla magistratura rossa, hanno distrutto questo paese.

    Report

    Rispondi

  • marco53

    31 Agosto 2018 - 03:03

    Grande Feltri! Molte, molte volte sono con te!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Così l'esercizio fisico migliora la qualità della vita: l'intervista a Vilberto Stocchi

Pd, Andrea Marcucci: "Scelta di Matteo Renzi sbagliata, io resto e metto a disposizione mio ruolo capogruppo"
Venezia, una barca offshore si schianta su una diga: tre morti e un ferito
Scissione Pd, Laura Boldrini: "Auguri di buon lavoro a Matteo Renzi. Spero non influisca sul governo"

media