Cerca

Voto o no?

Pierferdinando Casini, la soffiata su Silvio Berlusconi: "Penso che sotto sotto...". Cambia il quadro

21 Agosto 2019

2
Pierferdinando Casini, la soffiata su Silvio Berlusconi: "Penso che sotto sotto...". Cambia il quadro

Secondo Pierferdinando Casini questa crisi e le sue eventuali via d'uscita saranno dominate dalla paura.  "Addirittura - confida ai colleghi, intercettato dal retroscena di Augusto Minzolini sul Giornale - penso che sotto sotto il Cav faccia gli scongiuri per avere un altro governo e non il voto". Di fatto, l'esatto opposto di quanto assicurato ieri in Aula e fuori dagli esponenti di Forza Italia, che parlavano di voto anticipato come prima opzione. Ma se il presidente Sergio Mattarella chiamasse tutti i "responsabili" a un governo del presidente e di transizione, per fare la manovra e poi votare (quando? Non si sa..) difficilmente Silvio Berlusconi direbbe di no.



Come Casini la pensano in tanti. Anche il sottosegretario del M5s Vito Crimi: "Almeno l'80% dei deputati e dei senatori non vuole le elezioni". Elezioni che, nella migliore delle ipotesi, arriverebbero comunque a marzo. Lo spauracchio oggi non si chiama più spread (o almeno, non ancora), ma "esercizio provvisorio". 



Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • leolucalabozzet

    21 Agosto 2019 - 15:46

    La politica inciucista e compiacente di Berlusconi verso la sinistra, di questi ultimi 8 anni, l'ha portato al 6%. Avanti Cavaliere , il 2% non è lontano!

    Report

    Rispondi

  • Fillen

    21 Agosto 2019 - 12:22

    Lo spauracchio si chiama lega perché molti di loro dovrebbero preparare gli scatoloni e levarsi dalle palle

    Report

    Rispondi

Lucia Borgonzoni vota nel suo seggio per le regionali in Emilia-Romagna

Contagio: scopritelo su "Camera con Vista" in onda su La7
Berlusconi sale sul palco a Ravenna, ovazione totale: "Silvio, Silvio". E lui: "Sono proprio io"
Bonaccini sul centrodestra: "Hanno cercato di gettare fango su di me, non sanno con chi hanno a che fare"

media