Cerca

Rottura

Silvio Berlusconi, 10 senatori di Forza Italia verso Matteo Renzi: "Potete anche andarvene"

21 Ottobre 2019

4
Silvio Berlusconi

Il Pd lo ha definito "terrorismo parlamentare". Il riferimento è ai continui annunci che arrivano da Italia Viva, in prima linea Matteo Renzi e Maria Elena Boschi, circa l'imminente passaggio di ulteriori parlamentari nella loro forza politica. Terrorismo parlamentare che però non riguarda solo il Pd, anzi: per Renzi, il bersaglio grosso è Forza Italia, lo ha detto chiaro e tondo in più occasioni, l'ultima delle quali alla Leopolda. E a tal proposito ecco piovere un emblematico retroscena su Il Messaggero. Retroscena che se corrispondesse a realtà sarebbe pesantissimo: ci sono una decina di senatori tentati dall'addio a Forza Italia per passare a Italia Viva.

Secondo il quotidiano capitolino, i nomi attenzionati sarebbero quelli, tra gli altri, del veneto Causin, di Dal Mas e Berardi, della senatrice Masini e del senatore eletto all'estero Fantetti. Sugli altri nomi c'è più riserbo, per ora non filtrano, anche se per certo gli ammiccamenti della Renata Polverini e di Gianfranco Rotondi, questi ultimi due alla Camera, sono evidenti da tempo. Il punto è che ora è cambiato anche l'atteggiamento di Silvio Berlusconi nei confronti dei dubbiosi, dei tentennanti: "La linea è chiara. Chi non è venuto in piazza e si schiarisca le idee e si adegui - ha tuonato con i suoi fedelissimi -. Tutti quelli che non condividono la posizione comune con la Lega e con Fratelli d'Italia possono anche uscire". Invito che i dissidenti potrebbero anche raccogliere.

E ancora, parlando al suo entourage, Berlusconi ha aggiunto: "Basta tentennamenti, basta con il dire che Forza Italia è l'anello debole della coalizione. Chi non la pensa come me, Giorgia e Matteo è fuori". Una frattura in cui Renzi, ovviamente, cerca di inserirsi con le sue manovre di palazzo. Il primo obiettivo, da tempo, è Mara Carfagna. Lei ha smentito con forza e a più riprese l'eventualità di un passaggio con Italia Viva. Ma un anonimo renziano, sempre interpellato dal Messaggero, ribadisce: "Non verrà ora ma nei prossimi mesi giocherà di sponda con noi per far rinascere i moderati in Italia", conclude.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pilastru

    22 Ottobre 2019 - 11:11

    Non andrà via nessuno...tutti sanno che senza di te erano polvere e se ti faranno veramente incavolare il detto è "POLVERE ERI E POLVERE RITORNERAI " e' quello che meritano sti lecchini...a cominciare da Orso Joghi...

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    22 Ottobre 2019 - 09:09

    Alfano vi aspetta, ma state attenti perché voi non troverete uno studio legale che, non si comprende per quale motivo, all'avvocaticchio di provincia concede laute prebende.

    Report

    Rispondi

  • David58

    22 Ottobre 2019 - 08:08

    quando si dice la fedeltà e non intendo al partito, tu caro eletto sei libero di cambiare idea, ma alle prossime elezioni, quando i voti li prenderà quel partito al quale ti sei venduto, ma non sei libero di decidere per me, millantando idee che evidentemente non sono ne tue ne radicate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

Giuseppe Conte
Venezia, ecco come sarà il Mose una volta completato: immagini sorprendenti
Salvini ironizza su Zingaretti: "Dopo la riproposta dello Ius soli si è preso i 'vaffa' pure dagli alleati"

media