Cerca

il comandante

Gregorio De Falco vicino a Matteo Renzi: "Per ora non passo a Italia Viva, ma in futuro non è escluso"

5 Novembre 2019

9
Gregorio De Falco vicino a Matteo Renzi: "Per ora non passo a Italia Viva, ma in futuro non è escluso"

Gregorio De Falco è pronto a salpare per nuovi porti. Il comandante della capitaneria di porto di Livorno parla già di un possibile futuro a fianco del meno nuovo Matteo Renzi. De Falco, diventato famoso ai tempi del naufragio della Costa Concordia per aver intimato a Schettino di tornare a bordo, da tempo soffre i rapporti con i grillini. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il sì dei Cinque Stelle al decreto Sicurezza bis. Il provvedimento proposto da Matteo Salvini ed etichettato dallo stesso De Falco come "la fine politica dei grillini". I Cinque Stelle però non si sono affatto estinti, anzi, sono riuscita nell'ardua impresa di dar vita a un'alleanza con gli ex nemici dem.

Di questa alleanza fa parte anche il leader di Italia Viva, con il quale - rivela De Falco a Repubblica - ci sono stati diversi contatti". E a chi gli chiede se passerà alle fila della nuova creatura politica il comandante replica: "Per il momento non vado, resto senza tessere, in futuro non è escluso". Insomma, all'amo di Renzi ha abboccato un altro politico. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlito58

    06 Novembre 2019 - 04:51

    intanto il sederino se lo è messo al caldo comunque neh ...... e pensare che è bastata UNA frase ... per di piu sbagliata !! .... e i boccaloni italioti gridavano che ci vorrebbe uno così a governare l'italia !! .... Bene .. adesso è lì anche lui ... siete contenti !? .... vi sentite meglio adesso ? .. Lui di sicuro sì.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    05 Novembre 2019 - 18:56

    Il collega di Schettino è all'affannosa ricerca di strapuntini. Non si illuda, non sarà rieletto né coi 5Stelle, né con Renzi.

    Report

    Rispondi

  • chimangio

    05 Novembre 2019 - 17:04

    E' uno scappato di casa in cerca di una poltrona comoda. Non ha nè arte nè parte nè capacità. Sta ancora sfruttando due parolacce dette ad un comandante "coniglio" e cerca di farci una carriera. In parte gli è già riuscita grazie all'insipienza del M5s.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Il Mes non è uno svantaggio per l'Italia": l'aula del Senato insorge contro Giuseppe Conte

Mes, Luigi Di Maio avverte Conte: "Sicuri al 200% prima di firmare"
Liliana Segre, a Milano la marcia di solidarietà dei sindaci: "L'odio non ha futuro"
Matteo Salvini, messaggio ai giallorossi: "Il mio obiettivo è tornare al governo"

media