Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e Mezzo, rissa tra Giorgia Meloni e Lilli Gruber: "Le tolgo l'audio", la conduttrice all'angolo minaccia

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Momenti di altissima tensione negli studi di Otto e Mezzo su La7. Lo scontro è tutto tra Lilli Gruber e Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d'Italia. La conduttrice parla delle polemiche legate a Liliana Segre, parla di odio in rete e antisemitismo. "Io le faccio vedere una cosa e lei mi dice cosa ne pensa", afferma la Gruber. E subito la Meloni schizza: "No, c'è un problema anche a sinistra". E subito la leader di FdI si gioca l'asso: "C'è questo signore che si chiama Chef Rubio e lavora in televisione. E scrive: I vermi sionisti...", dunque passa in rassegna una serie di orrori scritti dal cuoco che sparge odio. Ma alla Gruber, il cui unico obiettivo è dar contro a chi sta a destra, se l'odio arriva da sinistra non interessa. Lo dice chiaro e tondo: "Non mi interessa Chef Rubio. Pessimo". E la Meloni continua con le citazioni: "Israele stato nazista, cancro del mondo". La conduttrice, già messa clamorosamente all'angolo - il suo giochetto è stato smascherato - sbrocca: "Onorevole, la smetta". Leggi anche: Giorgia Meloni derisa da Luciana Littizzetto Ma la Meloni non smette, neppure per idea. Anzi, cita Michele Anzaldi, le sue parole, quelle del piddino che vorrebbe Chef Rubio in Rai, una vera aberrazione: "La Rai avrà il coraggio di proporle un programma?", la leader FdI riporta le parole di Anzaldi. Insomma, tocca il piddino e la Gruber non ci vede più: "Va bene, va bene". Ma la Meloni insiste: "La sinistra vuole dare un programma in Rai a questo signore e lei viene a chiedere da me? Chiedete al Pd. Parlamentari che scrivono queste cose non ne ho". Lilli: "Sì, certo. Io ho il dovere di farle delle domande". Meloni: "Io le sto rispondendo. Combatto l'antisemitismo". Insomma, la Meloni risponde. E questo fa capitolare la Gruber, in piena crisi di nervi: "Mi faccia finire o le faccio togliere l'audio. Già facciamo tardi e mi licenziano. Io faccio le domande sulla destra italiana...". "Le ho risposto". E la Gruber, in stato confusionale: "No, lei ha detto che vanno bene i citofoni", il riferimento è alla denuncia sulle case popolari di Fratelli d'Italia. Sbandata clamorosa di Lilli, e la Meloni attacca: "Ma che c'entrano i citofoni col sionismo?". Game, set, match. "Devo chiudere, no no... benissimo, bravissima. Ha fatto tutto lei". E lancia "il Punto" di Paolo Pagliaro. Già, meglio interrompere quel massacro. Uno scontro televisivo che, alla Meloni, avrà fatto guadagnare il 5% nei sondaggi.

Dai blog