Cerca

leader isolato

M5s, indiscrezioni al Senato: i primi tre che lasciano Luigi Di Maio per la Lega di Salvini

11 Dicembre 2019

4
Luigi Di Maio

Un clima tesissimo quello di quest'oggi in Aula. Il governo, riunito per approvare la fiducia sul dl Sisma, ha dovuto tenere a bada i grillini. Tre di loro, in particolare, hanno minato la tenuta della maggioranza facendo mancare il loro sostegno a Pd e M5s. Si tratta di Stefano Lucidi, Ugo Grassi e Francesco Urraro, ormai sulla bocca di tutti.

In Senato infatti si rincorrono diversi rumors su un addio imminente dei tre senatori e di un passaggio alle file della Lega. Ma non è finita qui, perché altri due senatori M5s sarebbero già pronti in queste ore a fare le valigie e lasciare il Movimento di Luigi Di Maio, mentre si vocifera che nella discussione in Senato sul Mes possa esserci anche qualche gesto plateale in favore del Carroccio. Voci, quelle delle fuoriuscite, che la Lega ha però smentito riferendo che non attendono nell'imminente alcun arrivo di esponenti pentastellati, anche se non lo escludono in futuro. Insomma, ne vedremo delle belle. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agner

    11 Dicembre 2019 - 18:06

    La decisione dei Senatori di 5S deve arrivare ORA. La mozione di maggioranza NON deve passare, altrimenti i 5S sconfesserebbero un altra volta la loro storia. Se proseguono cosi diventeranno i CAMERIERI DEL PD. Schiena dritta e dire NO !

    Report

    Rispondi

  • agner

    11 Dicembre 2019 - 18:06

    La decisione dei Senatori di 5S deve arrivare ORA. La mozione di maggioranza NON deve passare, altrimenti i 5S sconfesserebbero un altra volta la loro storia. Se proseguono cosi diventeranno i CAMERIERI DEL PD. Schiena dritta e dire NO !

    Report

    Rispondi

  • barry

    11 Dicembre 2019 - 17:25

    E Paragone? Cosa fa?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Scontro tra tifoserie in Basilicata, un uomo muore investito: la prima ricostruzione

Gregoretti, Pietro Grasso: "Non è disappunto, la mia posizione è giustificata dal diritto internazionale"
Brad Pitt, clamoroso bacio dietro le quinte con Jennifer Aniston. E i fan sperano in un ritorno di fiamma
Giuseppe Conte

media