Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diego Fusaro contro le Sardine: "Sono dei pesci pagliaccio, inscatolate ad arte dai padroni"

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

All'indomani della manifestazione romana in piazza Santi Apostoli, Diego Fusaro si scaglia contro le Sardine, definendole "il dissenso amico dell'ordine dominante". Il filosofo è sconcertato per il fatto che il movimento guidato da Mattia Santori non dica "una parola sul lavoro e sui diritti sociali, sull'imperialismo e sul liberismo". E rincara la dose sui pesciolini da piazza, che sono "un prodotto inscatolato ad arte dai padroni. Non chiamatele Sardine: sono pesci pagliaccio". Nati tra l'altro con lo scopo dichiarato di opporsi a Matteo Salvini: "Non fanno altro che rinsaldare l'ordine dominante - dichiara Fusaro - combattono nemici inesistenti o secondari, facendo il gioco del nemico principale".  Per approfondire leggi anche: La "sola" di Santori e capi all'evento delle Sardine

Dai blog