Cerca

SOLIDARIETÀ

‘La Mela di Aism’ è tornata:
"in piazza insieme per la SM"

Da oggi al 7 ottobre si terrà la manifestazione dell’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) che vedrà coinvolti 13mila volontari in 5mila piazze. Testimonial d’eccezione lo chef Alessandro Borghese

4 Ottobre 2018

0
‘La Mela di Aism’ è tornata: "in piazza insieme per la SM"

La lotta contro la sclerosi multipla torna nelle piazze italiane: da giovedì 4 a domenica 7 ottobre ritorna ‘la Mela di Aism’, iniziativa promossa dall’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) che vedrà coinvolti 13 mila volontari in 5 mila piazze italiane. La manifestazione come ogni anno mira a raccogliere fondi per la ricerca scientifica e lo farà distribuendo oltre 4 milioni di mele. ‘Facciamo sparire la sclerosi multipla, insieme, con la mela di Aism’ è il nuovo claim della campagna, che quest’anno cade all’interno delle celebrazioni del 50° anniversario di Aism. Si svolge sotto l’alto patronato della presidenza della Repubblica. La Mela di Aism è inserita all’interno della campagna di azione #SMuoviti con cui Aismchiede a tutti di collaborare per agire concretamente a costruire un futuro migliore per le persone con sclerosi multipla (Sm). “Questo evento nelle piazze è una occasione per fare qualcosa di concreto - dichiara Angela Martino, presidente nazionale di Aism - e dare ai giovani, i più colpiti da Sm, una miglior qualità di vita e un futuro senza questa patologia, in famiglia, tra gli amici e, fondamentale, nel mondo del lavoro”.

I testimonial. Alessandro Borghese è testimonial consolidato di 'La Mela di Aism'. Per l’occasione lo chef suggerisce una ricetta gustosissima: il budino di mele millegusti. Insieme a lui, tanti i personaggi hanno deciso di aderire alla campagna e hanno scelto di lanciare l’appello '#MelaGioco, e tu?': Chiara Francini, Ciccio Graziani, Serse Cosmi, Nando Paone, Paola Marella, Georgette Polizzi, Alberto Mezzetti, Eleonora Gaggero, Marisa Passera, Gianluca Zambrotta, Francesca Romana Barberini, Annalisa Flori insieme al meteorologo de La7 e volontario in piazza, capitano Paolo Sottocorona.

Lo show cooking. Nell’ambito della manifestazione, sabato 6 ottobre alle ore 17 all’interno del Villaggio del Circo Massimo di Roma, presso il pergolato Coldiretti, si terrà ‘#Melacucino: la salute ai fornelli’  lo show cooking promosso da Aism e Terranostra. Qui, nella più grande fattoria a cielo aperto mai vista prima nella Capitale, Aism avrà uno spazio fatto di ricette, esperienze e progetti per una vita sana per tutti. Interverranno Mario Alberto Battaglia, presidente di Fondazione Aism, l’agrichef Diego Scaramuzza, presidente nazionale Terranostra, Elvira Naselli, giornalista La Repubblica 'Salute', Roberto Orsi, direttore osservatorio socialis intratterranno il pubblico parlando di salute e fornelli assieme a tanti testimonial a sorpresa. Nella tre giorni di Coldiretti dal 5 al 7 ottobre al punto Aism all’interno dello stand di Terranostra del Villaggio, i volontari distribuiranno le mele e daranno informazioni sulla malattia.

Il gioco a premi. Dalle piazze della tua città è possibile vincere un viaggio per 2 persone a New York per visitare un Centro di ricerca per la sclerosi multipla al Mount Sinai hospital di New york partecipando a #Melagioco, abbinato a ‘La Mela di Aism’. Qualsiasi donatore potrà partecipare iscrivendosi a melagioco.aism.it.Tutti coloro che si saranno iscritti riceveranno inoltre un ricettario esclusivo per sperimentare tante bontà con le mele.

I numeri. In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi ultipla. Una nuova  diagnosi ogni 3 ore. Delle 118 mila persone con Sm, il 10 per per cento sono bambini e il 50 per cento sono giovani sotto i 40 anni. E’ la seconda causa di disabilità nei giovani dopo gli incidenti stradali. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla, con pesanti costi per il Servizio sanitario nazionale: è di oltre 5 miliardi di euro l’anno il costo sociale della malattia. I fondi raccolti andranno a sostenere importanti progetti di ricerca sulla sclerosi multipla progressiva, la forma più grave di Sm, ancora orfana di terapie efficaci.Alla manifestazione in piazza è legato anche il numero solidale 45512 del valore di 2 euro per ciascun Sms inviato da cellulari Wind Tre, Tim, Vodafone, Postemobile, Coopvoce e Tiscali. 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Twt, Convergenze e Postemobile. Sarà di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre allo stesso numero 45512 da rete fissa Tim, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.  (MATILDE SCUDERI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media