Cerca

Sostenibilita

Scoperte nuove tecnologie per ridurre le emissioni di gas serra in atmosfera

Un gruppo di ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Itm), con colleghi britannici dell'Universita' di Cardiff e dell'Universita' di Manchester, ha sviluppato membrane basate su materiali polimerici innovativi

15 Gennaio 2013

0
Scoperte nuove tecnologie per ridurre le emissioni di gas serra in atmosfera
Un gruppo di ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Itm), con colleghi britannici dell'Universita' di Cardiff e dell'Universita' di Manchester, ha sviluppato membrane basate su materiali polimerici innovativi

Roma, 15 gen. (Adnkronos) - La ricerca lavora a tecnologie che possano ridurre la produzione ed emissione in atmosfera dei gas serra, considerati una delle minacce più serie per l'ambiente. Una di queste nuove tecnologie si basa sulle membrane, film sottili in grado di rimuovere, per esempio, la CO2 dai fumi di combustione emessi dalle centrali elettriche.

Un gruppo di ricercatori dell'Istituto per la tecnologia delle membrane del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Itm), con colleghi britannici dell'Università di Cardiff e dell'Università di Manchester, ha infatti sviluppato membrane basate su materiali polimerici innovativi. "Le membrane, come descritto su 'Advanced Materials' e 'Angewandte Chemie-Internal Edition', possono essere impiegate per applicazioni nel campo della separazione di gas e vapori, traendo vantaggio dall'elevata permeabilità combinata con buoni fattori di separazione" spiega il Cnr.

Lo studio è stato realizzato nel corso del progetto DoubleNan oMem, 'Nanocomposite and Nanostructured Polymeric Membranes for Gas and Vapour Separations', finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del VII programma quadro. I ricercatori hanno ottenuto "membrane con prestazioni superiori alle attuali per separazioni di grande rilevanza industriale o ambientale, come la produzione economica dell'azoto dall'aria o la rimozione della CO2 da gas di scarico" sottolinea John Jansen, dell'Itm-Cnr e coordinatore dello studio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media