Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi ancora su Asia Argento e Harvey Weinstein: "Lei lo dominava, lui il dominato. Fu lui ad essere stuprato"

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Ancora Vittorio Sgarbi. Ancora contro Asia Argento sul caso Harvey Weinstein. Il critico d'arte aveva già dato conto di quanto gli avrebbe detto Morgan, ex compagno della Argento, ovvero che in buona sostanza lei non avesse mai vissuto le avances del produttore come un sopruso. E ora, intervistato da La Zanzara di Radio 24, Sgarbi piazza il carico da novanta. Altre rivelazioni. Altre bombe. "Secondo Morgan - spiega a Giuseppe Cruciani - era Asia Argento la dominatrice, lui dominato. Il violentato è Weinstein, non lei", azzarda Sgarbi. E ancora: "Lei era soddisfatta, lui le piaceva". Ma non è tutto: "Morgan non ha percepito nessun lamento. Non vai in giro sorridente col tuo stupratore. Ha raccontato questa storia perché così diventa un'eroina, adesso lavora meno. Se accetti quella che chiami violenza, non è più violenza", conclude un incontenibile Sgarbi.

Dai blog