Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo, Marcella Bella contro Claudio Baglioni: "Di cosa non si rende conto". Perché il Festival può fallire

Ventura Cigno
  • a
  • a
  • a

Domani inizia il Festival di Sanremo e Marcella Bella, in un'intervista rilasciata al Tempo, ha detto la sua sulle scelte del direttore artistico Claudio Baglioni. Anche quest'anno la cantante catanese ha deciso di non partecipare, dicendo come ormai la kermesse canora per lei sia un'esperienza legata al passato. Questo però non l'ha resa esente dal diritto di critica. Infatti, esprimendosi sul Sanremo dello scorso anno, si è detta in parte delusa perché, secondo lei, non c'è stato posto per le donne. Accanto alla critica ha però spezzato una lancia a favore dei disegni di Milo Manara, i cui fumetti campeggiavano sui monitor mentre sul palco dell'Ariston si omaggiavano i big della musica italiana. Per quanto concerne l'edizione di quest'anno, invece, non appena ha avuto modo di apprendere i nomi dei cantanti in gara, la Bella si è detta piuttosto scettica, lamentando una carenza di generi musicali: "Il cast di quest' anno è interessante solo per metà. Mi piacciono Arisa, Patty Pravo e la Bertè ma poi ci sono troppi rapper. Imitano gli americani e non li trovo affatto nuovi”. A questo proposito, Marcella ha voluto mettere "i puntini sulle i", ricordando come la melodia sia sempre stata il cuore pulsante della musica italiana e del successo del Festival: "Non ci dobbiamo vergognare. Non capisco perché Baglioni non se ne renda conto".

Dai blog